venerdì, 21 Giugno 2024
13 C
Comune di Sassuolo
HomeBassa reggianaAggredisce i carabinieri dopo un incidente: arrestato a Gualtieri





Aggredisce i carabinieri dopo un incidente: arrestato a Gualtieri

Nell’agosto del 2014 si è reso responsabile, a Bagnolo Mella in provincia di Brescia, dei reati di resistenza a Pubblico ufficiale e rifiuto dell’accertamento dello stato di alterazione sotto l’influenza di sostanze stupefacenti, venendo riconosciuto colpevole dal competente Tribunale. In particolare l’uomo, un 35enne, dopo essere stato coinvolto in un sinistro stradale, era stato soccorso e trasportato in ospedale. Giunto al pronto soccorso, iniziava immotivatamente ad inveire ed offendere i sanitari, tanto da dover richiedere l’intervento dei carabinieri.

Sul posto i militari invitavano l’uomo a calmarsi, ma lo stesso continuava con fare aggressivo a urlare e inveire contro il personale medico, proferendo frasi insensate e sconnesse, fino ad aggredire fisicamente tre militari cagionandogli lesioni giudicate poi guaribili rispettivamente in 6,  7 e 10 giorni. L’uomo a seguito degli accertamenti sanitari, risultava aver fatto uso di sostanze stupefacenti. Alla luce dei fatti veniva arrestato e ristretto a disposizione della Procura della Repubblica di Brescia, per resistenza e lesioni a pubblico Ufficiale e rifiuto dell’accertamento dello stato di alterazione sotto l’influenza di sostanze stupefacenti.

A seguito dell’Iter processuale, il 35enne è stato condannato con sentenza emessa nel maggio 2019 dalla corte d’Appello di Brescia, divenuta definitiva nell’aprile 2021. La sentenza è diventata esecutiva dopo che il Tribunale di sorveglianza di Brescia ha rigettato la richiesta del condannato all’affidamento al servizio sociale e alla detenzione domiciliare; pertanto l’uomo dovrà scontare una pena complessiva pari a 10 mesi di reclusione, oltre al pagamento dell’ammenda di 750 euro.

Martedì scorso l’Ufficio Esecuzioni Penali della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Brescia ha emesso l’ordine di esecuzione per la carcerazione. Il provvedimento restrittivo è stato eseguito nella mattina di ieri dai Carabinieri della Stazione di Gualtieri, nel cui comune l’uomo risiede. Raggiunto presso la propria abitazione, l’uomo è stato accompagnando in carcere per l’espiazione della pena.

















Ultime notizie