A seguito della pubblicazione sulla nota piattaforma social il 10 dicembre 2021 di un filmato, divenuto poi virale, che riprendeva dei ragazzi appesi ad un treno in corsa sulla tratta ferroviaria Sassuolo-Reggio Emilia, il Compartimento Polizia Ferroviaria per l’Emilia Romagna, acquisita la denuncia-querela della società Tper, ha avviato puntuali ed approfonditi accertamenti per il tramite degli Uffici di Polizia Ferroviaria di Reggio Emilia e Modena, in sinergia e collaborazione con il Commissariato PS di Sassuolo, finalizzati a ricostruire i fatti, identificare gli autori ed accertare eventuali responsabilità.

Dagli accertamenti, anche tramite le immagini dei video pubblicati, la Polizia è risalita all’esatta ubicazione dei luoghi teatro dell’evento, individuati nella tratta che va dalla rotonda situata in via Radici in Monte a Sassuolo alla fermata successiva di Veggia, distante circa 1,6 km e al treno, il Regionale 90159 quale convoglio sul quale si era consumato l’episodio in contesto.

Gli autori del gesto sono stati identificati in due ragazzi di 15 e 16 anni iscritti presso  Istituti scolastici nella città di Sassuolo, che son soliti raggiungere avvalendosi del trasporto ferroviario. Nei loro confronti sono state elevate contravvenzioni per violazione del Regolamento di Polizia Ferroviaria.

Gli autori del video, invece, sono risultati essere due loro amici di maggiore età e per tutto ciò è stata inoltrata al termine delle indagini segnalazione  al competente Tribunale per i minorenni finalizzata ad accertare eventuali condotte penalmente rilevanti nonché a ricostruire il ruolo avuto nella vicenda da parte dei due maggiorenni.

 

 



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013