Prima una biciclettata resistente, poi l’inaugurazione di un progetto artistico dedicato alle Staffette e infine la pastasciutta antifascista al Circolo Le Ciminiere di Ca’ de Caroli.

Questo il ricco programma della giornata di domenica 25 luglio a Scandiano, una giornata in ricordo del gesto di Papà Cervi che il 25 luglio 1943 offrì a tutto il paese di Campegine una pastasciutta per festeggiare la destituzione di Mussolini e la fine del fascismo.

Si tratta dell’ultimo appuntamento della rassegna 2021 “Scandiano (R)esiste” e vede la collaborazione di ANPI e del Progetto Giovani, coordinato dall’Impresa Sociale Base.

Si parte alle 18.30 dalla zona sportiva, in via San Luigi, di Arceto e si arriva al circolo Le Ciminiere di Ca’ de Caroli dove si terrà la tradizionale cena a base di pastasciutta. Gli eventi sono su prenotazione ed è possibile partecipare alla biciclettata e non alla cena e viceversa.

Lungo il percorso poi si terrà l’inaugurazione dell’istallazione realizzata dai ragazzi del Progetto Giovani del Comune di Scandiano con i nomi delle staffette e partigiane scandianesi, a cui presenzierà anche l’assessore alla città attiva Matteo Caffettani.

IL PROGETTO ARTISTICO

“Non ci sarebbe stata nessuna Resistenza senza Staffette”.

E’ a partire da questa constatazione storica che il Presidente dell’Anpi di Scandiano Bruno Vivi, a nome di tutta la sezione, il 5 novembre 2020 ha proposto all’amministrazione comunale di Scandiano, al progetto giovani Made, e alla cooperativa Base, un progetto capace di ricordare il ruolo essenziale delle Staffette partigiane alla lotta di Liberazione dal nazifascismo. Il comune di Scandiano e gli altri enti coinvolti hanno subito sostenuto l’iniziativa, ideando insieme ad Anpi un “percorso” artistico che si dipana lungo la ciclopedonale del Tresinaro fino all’”anfiteatro” del Parco di Via Cantine Cavalli a Fellegara di Scandiano.

Continua Vivi: “L’opera, realizzata in queste settimane, sarà inaugurata il 26 luglio a Fellegara. Sono 44 le donne scandianesi a cui, alla fine della guerra, venne formalmente riconosciuto il ruolo di “Partigiane” e di “Patriote” per la loro partecipazione attiva alla lotta di Liberazione sul nostro territorio. A queste si aggiungono molte altre donne che svolsero il ruolo di staffette e sostennero la lotta partigiana in molti modi, pur senza avere un riconoscimento ufficiale alla fine del conflitto. A loro non sono dedicati cippi, targhe o monumenti, ragione per cui abbiamo proposto questo progetto”.

Fa sapere Matteo Nasciuti, Sindaco di Scandiano: “quello proposto da Anpi è un progetto importante, condiviso e sostenuto pienamente dall’amministrazione. Ricordare le staffette partigiane significa infatti ricordare la sofferenza di molte donne che hanno vissuto lutti terribili ed hanno contribuito in modo essenziale alla Liberazione e di conseguenza alla Scandiano solidale e coesa in cui oggi viviamo. E’ apprezzabile a maggior ragione che siano i giovani a confrontarsi con un’operazione di ‘memoria artistica’, perché è anche dalla ricerca di un linguaggio giovane che passa la possibilità di trasmettere certi valori”.

Conclude Giulia Ferretti, coordinatrice della cooperativa Base, società che ha ideato e ha in gestione il progetto giovani Made: “la nostra cooperativa e il progetto giovani di Scandiano da sempre sostengono queste iniziative. Non è la prima opera che realizziamo sul tema della Resistenza e della Liberazione dal nazifascismo. Sono progetti fondamentali per mantenere viva e tramandare la memoria, e nei quali è possibile coinvolgere attivamente le giovani generazioni. Questo progetto non sarebbe infatti stato possibile senza la partecipazione di decine di ragazzi/e di Scandiano, che stanno realizzando e trasformando questa idea artistica in realtà concreta. Vi aspettiamo per l’inaugurazione”.

Il progetto s’inserisce all’interno delle iniziative di Scandiano(R)esiste 2021 a cura dell’Amministrazione comunale,  un percorso attraverso i fatti, i luoghi e le persone della Resistenza di ieri e di oggi per consolidare il valore della forza delle idee, della partecipazione attiva di ogni singolo individuo allo sviluppo della comunità.

 

Per approfondire visitate il sito del Comune di Scandiano: www.comune.scandiano.re.it nella sezione Itinerari storici, turistici, culturali.

Per prenotarsi alla biciclettata occorre registrarsi al sito https://seatreservation.org

Per prenotarsi alla pastasciutta antifascista al Circolo Le Ciminiere tel. 351-5715260

 

 



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013