Format digitale per la XXXIIIesima edizione del Premio Lucchese




La XXXIIIesima edizione del Premio Lucchese ha un format digitale. L’evento annuale intitolato alla memoria dell’Ing. Giovanni Lucchese – padre dell’attuale Presidente di Florim Claudio Lucchese e fondatore di Floor Gres – assegna borse di studio agli studenti più meritevoli dell’IIS A. Volta di Sassuolo. Non potendo ospitare la cerimonia negli spazi della Florim Gallery, nel rispetto delle disposizioni attuali, l’evento verrà raccontato attraverso contenuti inediti pubblicati in una pagina web dedicata.

“Un Premio alla Vita” è il titolo scelto per l’edizione 2020. Insieme ai vincitori, il poliedrico giornalista Leo Turrini – quest’anno nel ruolo di “conduttore virtuale”.

“Credo sia importante, proprio oggi, non fermare questo nostro appuntamento annuale, simbolo del nostro impegno nei confronti dell’istruzione e degli studenti del territorio – spiega Claudio Lucchese. Il Premio è una celebrazione a me molto cara alla quale non ho voluto rinunciare nonostante il delicato momento che stiamo attraversando. Ritengo che il legame tra la nostra azienda e il mondo della scuola possa far tesoro di questa esperienza dimostrando che, insieme, è possibile trasformare ogni sfida in un nuovo traguardo. Il nuovo format digitale che abbiamo creato in collaborazione con questi ragazzi ne è solo un esempio”.

Nelle parole di Turrini le motivazioni del tema 2020: “Mai come in questo anno tutti noi siamo stati costretti ad interrogarci sul senso delle cose e sul valore delle nostre esistenze; la pandemia ha sconvolto abitudini e certezze, lasciando un fortissimo desiderio di ricominciare. Insieme. Anche il Premio Lucchese non rinuncia all’identità che da sempre lo caratterizza e il nesso tra Gruppo Florim e mondo della scuola uscirà rafforzato da questa inattesa, difficilissima esperienza”.

A rendere testimonianza della volontà di ripartire, insieme al giornalista, ci sono i cinque studenti vincitori delle borse di studio, con le loro video-interviste contenute in una pagina dedicata del sito Florim, da cui si sprigiona tutta la loro forza e voglia di ricominciare.

 

I premiati di quest’anno sono:

  • Christian Totaro, votazione 100\100
  • Daniele Buzzega, votazione 100\100
  •  Francesco Gaetaniello, votazione 100\100
  •  Jo Giovini, 100\100 con lode
  •  Matteo Alboni, votazione 100\100

Anche la Prof.ssa Sabrina Paganelli – Dirigente Scolastico – fornisce il suo contributo e afferma: “È con orgoglio che partecipo anche quest’anno, seppur con modalità a distanza, a questa cerimonia che Florim ha voluto con la perseveranza e la Vision che da sempre la contraddistinguono. Con l’ottimismo che serve a chi non si arrende, vi auguro il meglio”. E prosegue: “Questo premio da anni riconosce il merito degli studenti migliori, il loro impegno, la motivazione, l’attitudine a pensare al risultato finale, all’eccellenza. Siete il nostro modo di credere nel futuro che voi stessi rappresentate e ci uniamo a voi nel sostenere i vostri sogni”.

Il Premio Lucchese – organizzato in collaborazione con la Società Ceramica Italiana – si inserisce nel nutrito calendario di iniziative ed eventi promossi dalla Fondazione Ing. Giovanni Lucchese, che da anni focalizza i suoi interventia sostegno del territorio.

 



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013