Sabato alla Cionini Mauro Cortelloni presenta “Qualcosa è rimasto”


Sabato prossimo, 25 maggio a partire dalle ore 17, presso la Biblioteca comunale “N. Cionini” in via Rocca 19 a Sassuolo, Mauro Cortelloni presenterà il suo romanzo “Qualcosa è rimasto”, pubblicato nel 2018 dalle Edizioni Il Fiorino. L’appuntamento è inserito nella rassegna “Leggiamoci: libri, vita e storie”. L’editore Pietro Guerzoni dialogherà con l’autore mentre alcuni brani del libro verranno letti ad alta voce da Patrizia Baldini dell’Associazione “Librarsi”. L’ingresso è libero e gratuito.

La trama: è il 1962, un ragazzino di dieci anni ha appena sostenuto l’esame di quinta elementare. Tutto lascia supporre che la sua vita, come quella di suo padre e di suo nonno, si svolgerà tra i campi e la stalla in un piccolo paese delle nostre montagne. Inaspettate vicende lo portano invece a trasferirsi in città, dove entrerà in contatto con l’effervescenza dei movimenti studenteschi del 1968…

Tema centrale del romanzo è il complesso stato d’animo che accompagna il percorso dall’infanzia all’età adulta.

Mauro Cortelloni, laureato in legge, giornalista pubblicista, è stato responsabile stampa presso alcune associazioni imprenditoriali; ha pubblicato il libro “Adolescenza istruzioni per l’uso”; è stato cofondatore dell’associazione di scrittori “I semi neri”.

Pietro Guerzoni è nato a Modena nel 1931; è stato preside dell’Istituto Tecnico “E. Fermi” fino al 1970, trovandosi anche a diretto contatto con i fatti legati alla contestazione studentesca. Dopo essere stato consigliere comunale, poi assessore all’Urbanistica e infine vice Sindaco di Modena, ha ripreso l’insegnamento nel 1980. Cessata l’attività di insegnante ha iniziato quella editoriale fondando la casa editrice “Il Fiorino”.