Domani “La Grande Porta”, il concerto di musica sinfonica organizzato dall’associazione “Mete aPerTe” di Sassuolo




Si svolgerà domani sera, mercoledì 14 aprile, “La Grande Porta”: il concerto di musica sinfonica organizzato dall’associazione “Mete aPerTe”, con il patrocinio del Comune di Sassuolo, con lo scopo di divulgare le potenzialità delle persone con abilità differenti.

L’associazione Mete aPerTe, che ha sede a Sassuolo, costituita nel 2008 tra genitori di bambini con disabilità della provincia di Modena e Reggio Emilia,

(Iscritta al Registro Provinciale delle Associazioni di Promozione Sociale di cui alla L.R. n. 34/2002 con determinazione della Provincia di Modena n . 36 del 12/02/2010), si occupa di attività che servano a potenziare nuove potenzialità cognitive per i bambini con “ritardi” (i soci sono prevalentemente famiglie con bambini Down). E’ costituita da un gruppo di genitori e professionisti nel campo dell’educazione, che desiderano condividere e confrontare percorsi di vita e strategie educative riguardo bambini con bisogni speciali.

I membri dell’Associazione credono nelle potenzialità di ogni individuo; attraverso incontri aperti si propongono di dare occasione di crescita e di auto aiuto ai bambini e alle loro famiglie, di favorire l’acquisizione di nuove potenzialità cognitive anche attraverso la pedagogia della mediazione del prof. Feuerestein, di offrire percorsi di approfondimento e confronto con specialisti nell’ambito delle diverse discipline psico – pedagogiche e di favorire la completa integrazione di questi bambini nella società sollecitando la loro piena autonomia. Proprio allo scopo di divulgare le potenzialità delle persone con abilità differenti, Mete aPerTe, con il patrocinio del Comune di Sassuolo, ha organizzato per mercoledì 14 aprile, a partire dalle ore 21 presso il teatro Carani, un’iniziativa promozionale e di sensibilizzazione sul tema dello sviluppo delle potenzialità delle persone diversamente abili, con un concerto con l’orchestra Sinfonica Esagramma di Milano.

L’orchestra Esagramma come un pentagramma ma con qualcosa in più, affianca musicisti professionisti a persone con disabilità anche gravi, regalando emozioni fuori dall’ordinario.

L’idea è quella di “toccare con mano” la ricchezza che nasce dalla diversità.

La metodologia messa a punto negli anni consente una reale esplorazione delle caratteristiche formative dell’esperienza musicale. Gli strumenti dell’orchestra sinfonica (violini, violoncelli, contrabbassi, arpe, timpani, xilofoni, vibrafoni, pianoforte e strumenti a fiato) sono validi alleati nella scoperta di partiture importanti anche per bambini e ragazzi della scuola dell’obbligo.

L’appuntamento con il concerto “La Grande Porta” di Esagramma, organizzato dall’associazione Mete aPerTe con il patrocinio del Comune di Sassuolo, è per domani, mercoledì 14 aprile, alle ore 21 presso il teatro Carani.

Il costo del biglietto è di € 10. Per prevendite: Teatro Carani oppure telefonando a Fabio 335 5248214.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013