lunedì, 22 Luglio 2024
13 C
Comune di Sassuolo
HomeBolognaChiuso il bando a sostegno dei commercianti interessati dal cantiere del tram...





Chiuso il bando a sostegno dei commercianti interessati dal cantiere del tram in zona Palasport e via Ugo Bassi

Presentate 122 domande, di cui 21 da raggruppamenti di imprese, a disposizione 150 mila euro

foto: Facebook – Comune di Bologna

Il Bando del Comune a sostegno delle attività commerciali lungo la linea del tram interessate dai cantieri – quelli già avviati in zona Palasport e quelli che si avvieranno a breve in via Ugo Bassi – ha registrato un’importante partecipazione da parte delle imprese, raggiungendo il numero di 122 domande, di cui 101 presentate da singole imprese e ben 21 da raggruppamenti.

Il termine per la presentazione delle domande per contributi alle imprese nelle vie del lavori del Tram Linea Rossa e aree adiacenti – tra le vie Riva Reno, San Felice, Lame e Ugo Bassi – è scaduto il 5 luglio.
La valutazione dei progetti sarà effettuata da una commissione tecnica ed entro la metà del mese di settembre sarà pubblicata la graduatoria dei progetti ammessi, ai quali sarà liquidato l’importo del 50% delle spese ammesse a titolo di anticipazione nelle settimane successive.

L’importo inizialmente messo a bando dal Comune è di 150 mila euro, con previsione di rifinanziamento con ulteriori somme, nel caso di insufficienza delle risorse a seguito dell’istruttoria delle domande.
I contributi sono rivolti ad attività di commercio, artigianato per progetti che prevedono azioni e interventi volti, tra l’altro, alla riqualificazione dei locali e degli arredi, all’implementazione di servizi immateriali e materiali per i clienti ed i city users, alla cura e miglioramento degli spazi anche pubblici anche in termini di sicurezza e accessibilità, e a iniziative di animazione territoriale.
I progetti presentati da singoli operatori possono essere finanziati con contributi fino a 5 mila euro, per chi si trova sul tracciato del tram, 4 mila per chi è nell’area adiacente, e quelli presentati in forma associata fino a 10 mila euro. Inoltre erano previste linee di finanziamento aggiuntive per defiscalizzazioni, contributi destinati alle spese di smontaggio dehors e di delocalizzazione chioschi.

“L’Amministrazione esprime grande soddisfazione per il successo dell’iniziativa, dichiara l’assessora al Commercio Luisa Guidone, testimoniato da una larghissima partecipazione sia nelle forme delle domande singole che in quelle aggregate. In particolare, i 21 progetti presentati dai raggruppamenti testimoniano la vitalità l’impegno e la generosità del tessuto commerciale che ha voluto costruire reti di relazioni territoriali su progettualità che potevano avere ad oggetto il miglioramento dei servizi alla cittadinanza e alla clientela, la bellezza dello spazio pubblico, la sicurezza e l’illuminazione, la promozione e il marketing territoriale.
Questa importante partecipazione dimostra l’utilità dello strumento del bando contributi messo a disposizione dal comune e costruito insieme alle attività commerciali, ai comitati e alle associazioni di categoria nell’ambito di un quadro di interventi composito concordato anche con la Camera di Commercio. Il bando segue bandi precedenti simili per 300 mila euro, già pubblicati dall’Amministrazione per le zone Ravone, Bolognina e Garisenda”.

















Ultime notizie