venerdì, 1 Marzo 2024
13 C
Comune di Sassuolo
HomeEditoriaCase editrici dell’Emilia-Romagna, la Regione sostiene la loro partecipazione alle fiere dell’editoria...




Case editrici dell’Emilia-Romagna, la Regione sostiene la loro partecipazione alle fiere dell’editoria in Italia e all’estero

Assegnati contributi per quasi 85mila euro

Mauro Felicori (Copyright Regione Emilia Romagna A.I.C.G. – Autore Ballardini Pietro)

Quasi 85mila euro di contributi regionali assegnati, per l’anno in corso, a 20 case editrici emiliano-romagnole per la partecipazione a fiere dell’editoria, in Italia e all’estero. L’intervento, promosso con un bando pubblico, è la prima attuazione della legge regionale per la promozione e il sostegno dell’editoria del libro, il cui obiettivo è favorire il rafforzamento, l’innovazione e lo sviluppo delle imprese del settore, anche attraverso la valorizzazione e l’internazionalizzazione della loro produzione.

“Con questo intervento, la Regione Emilia-Romagna avvia concretamente una politica di sostegno dell’editoria del libro e al suo pieno riconoscimento, insieme al cinema e alla musica, quale parte delle industrie culturali e creative del territorio- sottolinea l’assessore alla Cultura e Paesaggio, Mauro Felicori-. La partecipazione alle fiere è una componente importante di quel processo di sviluppo, innovazione e internazionalizzazione che è nostra intenzione sostenere con ulteriori azioni, sulla base delle esigenze degli operatori e grazie anche alla collaborazione con associazioni di settore”.

I contributi hanno interessato soprattutto le piccole e medie imprese, che costituiscono il nerbo dell’editoria del libro in Emilia-Romagna, e una significativa componente delle industrie culturali e creative del territorio: si tratta, nel complesso, di circa 150 aziende, che rappresentano l’8,6% del totale delle imprese editoriali nazionali e un importante motore di sviluppo culturale e occupazionale.

Le fiere per le quali sono stati erogati i contributi comprendono infatti alcune delle maggiori realtà internazionali del settore, come la Bologna Children’s Book Fair, la Frankfurter Buchmesse, la Bejing International Book Fair, insieme alle principali manifestazioni italiane: il Salone del Libro di Torino, Più Libri Più Liberi a Roma, Testo a Firenze, la Book Pride di Milano e Genova, il Lucca Comics & Games. È stata inoltre ammessa al contributo la partecipazione ad alcune realtà minori ma già affermate, che si tengono in diverse località del territorio nazionale.

Il sostegno regionale diretto è stato accompagnato quest’anno dalla possibilità offerta con un altro bando a sei piccole case editrici di partecipare come ospiti allo stand della Regione presso la Fiera di Roma Più Libri Più Liberi. Per il 2023 sono previsti nuovi interventi di promozione e sostegno.

Per informazioni: https://patrimonioculturale.regione.emilia-romagna.it/editorialibro
















Ultime notizie