23.7 C
Comune di Sassuolo
mercoledì 28 Settembre
HomeReggio EmiliaReggio Emilia, imprese funebri e accreditamento regionale




Reggio Emilia, imprese funebri e accreditamento regionale

Al 21 settembre scorso sono 102 le Imprese Funebri (provinciali, extra provinciali ed extra-regionali) che hanno presentato domanda all’AUSL-IRCCS di Reggio Emilia e quindi sono state accreditate a svolgere il loro lavoro negli Ospedali provinciali. Si invitano le Imprese funebri interessate a operare nelle Camere Mortuarie e locali annessi delle strutture sanitarie di ricovero pubbliche per svolgere i funerali, a registrare le proprie attività, secondo le modalità illustrate nel Manuale presente sulla piattaforma telematica regionale Ca.M.ER (www.cam-er.it).

Il nuovo percorso è definito dalla Delibera di Giunta Regionale n. 172/22 di riordino della Disciplina Funeraria che, confermando la procedura di accreditamento concordata con le Associazioni di rappresentanza delle Imprese Funebri, ha l’obiettivo di assicurare trasparenza nell’esecuzione dei funerali di persone decedute nelle strutture ospedaliere pubbliche della Regione.

Con l’accreditamento delle Imprese funebri sono facilitati i controlli, in quanto la Regione e le strutture sanitarie saranno in grado di identificare in maniera tracciabile le Imprese e gli operatori funebri loro addetti che accedono alle Camere Mortuarie delle strutture sanitarie di ricovero per eseguire le attività di loro competenza.

Le Imprese interessate a offrire questo servizio dovranno presentare domanda telematica tramite il Portale Ca.M.ER allegando il loro titolo abilitativo; anche i famigliari e i parenti dei defunti potranno consultare liberamente l’elenco delle Imprese Funebri accreditate collegandosi allo stesso indirizzo internet. Nessun aggravio di costi è previsto per i parenti dei deceduti che, al contrario, saranno favoriti potendo scegliere liberamente l’Impresa funebre, tra quelle riportate nell’elenco delle Imprese accreditate presso l’Azienda Sanitaria, disponibile sul sito della Regione (www.cam-er.it).
















Ultime notizie