Si trovavano nel parcheggio del supermercato Conad di via Zacconi del comune di Rubiera quando alla vista di una pattuglia dei carabinieri della locale stazione che li stava avvicinando con l’intenzione di controllarli, si sono dati alla fuga. I militari hanno quindi recuperato lo zaino del tipo scolastico che i due hanno abbandonato durante la fuga. All’interno hanno rinvenuto una palla da basket ma soprattutto un involucro il cui contenuto è risultato essere sostanza stupefacente del tipo marijuana del peso complessivo di circa un etto. I due, nonostante siano riusciti a dileguarsi, non si sono assicurati l’impunità essendo stati riconosciuti dai carabinieri di Rubiera.

Per questo motivo con l’accusa di concorso in detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti i militari hanno denunciato alla procura reggiana due 20enni del paese di cui uno ora rischia vedersi aggravare la sua posizione giuridica in quanto già ammesso a beneficiare della misura cautelare di obbligo di presentazione alla P.G. in relazione al suo recente arresto per stupefacenti, operato nel modenese.

E’ successo nel primo pomeriggio di ieri quando una pattuglia della stazione di Rubiera durante servizio perlustrativo esterno notava in  via Zacconi, e precisamente nel parcheggio del supermercato Conad, due giovani che parlavano tra loro con fare sospetto. I militari raggiungevano i due e una volta scesi dall’autovettura si avvicinavano per procedere al controllo ma i ragazzi si davano alla fuga. Prontamente inseguiti riuscivano a far perdere le loro tracce ma durante fuga uno dei due perdeva lo zaino tipo scolastico che una volta recuperato risultava contenere una palla da basket e una busta contenente un etto di marjuana. Lo stupefacente veniva sequestrato mentre i due 20enni, comunque riconosciuti dagli operanti venivano denunciati.

 



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013