Visita al giardino storico di Villa Vigarani Guastalla


Nell’ambito delle iniziative inserite nell’ambito della rassegna regionale ‘Vivi il Verde, dell’Istituto  dei Beni Culturali, in programma dal 20 al 22 settembre 2019 neigiardini e nei parchi della regione per scoprirne la storia, l’arte, la natura e il ruolo svolto per la comunità, venerdì 20 settembre, alle ore 18, è in programma una visita guidata al giardino storico di Villa Vigarani Guastalla, accompagnati da Monica Fantini, progettista e narratrice di giardini, organizzata grazie alla disponibilità dell proprietà, a cura di Ecosapiens, della Riserva Naturale delle Salse di Nirano e dell’amministrazione comunale.

La villa fu edificata intorno al 1659, costruita su progetto dell’architetto scenografo Gaspare Vigarani (che con il figlio si recherà a Versailles al servizio di Re Sole), come residenza per se stesso e la sua famiglia.

La villa venne acquisita dalla famiglia Malmusi che procedette alla realizzazione di un ricco giardino; poi passò ai Finzi Guastalla; sequestrata nel gennaio del 1944 a seguito delle leggi razziali, nel 1945 la villa venne parzialmente distrutta a causa dei bombardamenti.

E’ circondata da un patrimonio di circa 2000 piante, di origine autoctona o specie introdotte ed acclimate: è un’area ecologica particolare e di eccezionale interesse vegetazionale e floristico. Alcune piante sono relitti botanici di grande rarità.

Sabato 21 settembre, dalle ore 16 alle ore 19, al Centro Visite Cà Tassi nella Riserva Naturale delle Salse di Nirano, Ecosapiens ha in programma il laboratorio ‘La biodiversità in giardino’, per la costruzione di nidi artificiali, realizzati da bambini e genitori.

Per partecipare è necessario iscriversi telefonando al n. 0522.34.32.38 o scrivendo salse.nirano@fiorano.it.

Sempre nell’ambito dei Vivi il Verde, domenica 22 settembre l’ente parchi Emilia Centrale, propone una giornata alla scoperta delle Salse di Nirano, con ritrovo alle ore 8 al parcheggio ‘Del Pioppo’, escursione mattutina guidata al sentiero della Libellula e all’eco-museo della civiltà contadina di Cà Rossa. Al pomeriggio visita ai vulcani di fango e alla mostra di minerali, fossili ed animali imbalsamati di Cà Tassi. Pranzo in trattoria. Alle ore 15.45 sintesi dell’attività e rientro. L’iniziativa sarà annullata in caso di pioggia. Parteciparvi costa 15 euro, con prenotazione obbligatoria entro il 16 settembre, scrivendo a ceas@parchiemiliacentrale.it.