Donna giù dal balcone col nipote, possibile omicidio-suicidio


Avrebbe preso in braccio il nipote di cinque anni e si sarebbe gettata nel vuoto dall’appartamento del decimo piano in largo Montecassino. Ha sempre più le caratteristiche di un omicidio-suicidio la tragedia avvenuta ieri poco dopo le 19 a Modena.

Al centro dell’accaduto una donna di 47 anni, modenese, che per ragioni ancora al vaglio degli inquirenti avrebbe preso in braccio suo nipote, ovvero il figlio di suo fratello, saltando nel vuoto.

Al momento dell’accaduto pare che i due fossero da soli nell’abitazione. L’allarme è stato dato da un vicino di casa che ha notato i corpi a terra e sul posto si sono precipitati sia i carabinieri che i vigili del fuoco, oltre ovviamente ai sanitari del 118. L’appartamento da dove la donna e il bambino sono caduti, risultava chiuso dall’interno con la chiave, un elemento, quest’ultimo, che fa appunto propendere gli inquirenti per un gesto volontario.

Il possibile incidente resta uno scenario sempre meno probabile. Non sarebbero stati trovati biglietti o lettere con spiegazioni. Sul posto il pubblico ministero Maria Angela Sighicelli che sta coordinando le indagini affidate ai militari dell’Arma.