Il Parco Lama ad un incontro dell’Università, a Bologna


Venerdì 8 giugno, alle ore 17,30, presso l’Urban Center di Sala Borsa, Piazza Nettuno, Bologna, presentazione del Parco Lama nel corso di un incontro organizzato dall’Università di Bologna in occasione della presentazione dei Quaderni del Territorio, a cura di Paola Bonora, per una nuova alleanza tra urbano e rurale.

Saranno presenti, oltre Paola Bonora, Università di Bologna, Maurizio Marinelli, presidente dell’Associazione per il Parco Lama e direttore editoriale di Baskerville; Edoardo Salzano estensore di precedente piano regolatore di Carpi; Alberto de Bernardi, direttore di Storicamente, il laboratorio online del Dipartimento di Discipline Storiche, Antropologiche e Geografiche dell’Università di Bologna.

La dimensione contemporanea dell’urbano, la perdita di limiti e il dilagare disordinato e pulviscolare nelle campagne ha ragioni molteplici e profonde, di natura culturale come economica. Se sotto il profilo antropologico il rimescolamento dei ruoli e delle sfere relazionali ha prodotto atopia e un difficile, conflittuale, riposizionamento identitario, sul versante economico le implicazioni della riconversione postindustriale in direzione della rendita fondiaria, hanno ingenerato un clima in cui l’enfasi della crescita ha portato a un’espansione sovradimensionata dell’edificato. Una logica quantitativa che ha contribuito all’innesco della crisi economica attuale e spogliato di qualità il vivere contemporaneo. Ha condotto ad un rapace consumo di territorio e alla colonizzazione delle campagne da parte di una forma invadente di urbanizzazione che altera tessiture territoriali, stili di vita, tipi paesaggistici. Le politiche del territorio, celate dietro gli schermi della retorica, sono immobilizzate nella crisi della decisionalità. Studiosi e progettisti di territorio analizzano criticamente le dinamiche in atto e propongono visioni in cui la città si fonde e integra armonicamente con la campagna.