Tassa controlli igienico-sanitari, Confagricoltura, Cia e Copagri dell’Emilia-Romagna apprezzano la sospensione del pagamento


Confagricoltura, Cia e Copagri dell’Emilia-Romagna esprimono soddisfazione per la sospensione da parte della Regione del pagamento della tassa sui controlli igienico-sanitari a carico delle imprese agricole imposti dal decreto legislativo 194 del 2008.

Le tre organizzazioni, nello specifico, esprimono apprezzamento per l’impegno profuso dall’assessore regionale all’Agricoltura, Tiberio Rabboni, e dalla direzione regionale dell’assessorato che, analogamente a quanto già fatto da altre regioni italiane, hanno operato affinché anche la Regione Emilia-Romagna si attivasse per emanare una norma volta a tutelare, in attesa di chiarimenti, le imprese agricole.

“Da molti mesi – evidenziano le tre organizzazioni – ci stiamo confrontando con la Regione per cercare di dare una soluzione ad una questione che vede ingiustamente coinvolto il settore primario in una norma prevista per il commercio”.

“Dopo questo primo passo – rimarcano Confagricoltura, Cia e Copagri – proseguiremo l’azione a livello parlamentare in modo che con il recepimento di una disposizione nel Decreto Milleproroghe, venga chiarita ed esplicitata, una volta per tutte, l’esclusione del comparto agricolo dal pagamento della tassa sui controlli igienico-sanitari”.