Bottiglie manomesse: 12enne ricoverato a Modena


Un ragazzino di 12 anni, residente
a Modena, e’ stato ricoverato al Policlinico dopo aver bevuto
acqua adulterata con detersivo – almeno secondo un primo esame
dei sanitari – da una bottiglia di plastica comprata circa una
settimana fa in un negozio di Modena. La bottiglia, che contiene
liquido di colore giallognolo, presenta un foro di ago sotto il
tappo ed e’ stata sequestrata dagli investigatori.


Il ragazzino ha accusato il primo malessere e ha chiesto
aiuto al padre che lo ha subito accompagnato al pronto soccorso
del Policlinico dove i medici lo hanno visitato. Il dodicenne e’
ancora ricoverato in osservazione, ma sta meglio e probabilmente
in serata sara’ dimesso e rimandato a casa.

Intanto le analisi hanno confermato la presenza di cloro in
una bottiglia di acqua minerale, con un forellino nel collo,
trovata l’altro pomeriggio nella Residenza sanitaria assistenziale
di Albinea, nel reggiano. La bottiglia non era ancora stata
aperta. L’acqua – ha comunicato la direzione dell’Asl – e’ stata
analizzata dall’ Arpa, ed e’ appunto risultata positiva al
cloro. Nessuno dei pazienti e degli operatori della struttura
residenziale aveva bevuto acqua da quella bottiglia che era
stata subito consegnata ai carabinieri di Albinea.