Modena: nonostante le ferie, città popolata


Le cifre dei rifiuti confermano: dalla raccolta dei cassonetti Modena risulta tutt’altro che vuota per ferie.

Supermercati affollati, code ai semafori, parcheggi tutti occupati e, oltre al traffico, tante attività commerciali aperte nonostante il periodo. Che i modenesi abbiano sempre meno voglia di andare in vacanza in agosto è un dato di fatto. A parte gli svuotamenti delle cantine e i piccoli traslochi di stagione, resta sostanzialmente invariato il carico di scarti e oggetti fuori uso che finiscono nei cassonetti. A questo proposito i calcoli di Meta prendono in considerazione una settimana-tipo, ottenuta dividendo il carico annuale di rifiuti per le 52 settimane dell’anno. L’anno scorso ad esempio fu di 1407 tonnellate, per tutta la città, contro le 1308 di quest’anno. Se prendiamo in considerazione le ultime due settimane, l’ultima di luglio e la prima di agosto, notiamo il surplus di rifiuti rispetto alla media: dal 22 al 28 luglio sono state avviate all’inceneritore 1404 tonnellate contro le 1319 del 2001. Per i sette giorni successivi le cifre passano rispettivamente a 1356 tonnellate di quest’anno e 1319 dello scorso anno.
Se poi dividiamo queste cifre per il carico medio di rifiuti per abitante saltano fuori cifre sorprendenti. Quest’anno i modenesi presenti sono 181.043 in agosto contro i 166.691 del 2001, mentre per l’ultima settimana di luglio diventano 174.853 e 164.416.