RU486, l’On.Bertolini: preoccupanti i dati sull’utilizzo in Emilia Romagna




“Il raddoppio dell’uso della pillola abortiva registrato a Modena e Bologna a tre mesi dalla commercializzazione, preoccupa e pone seri interrogativi sulla promozione che in Emilia Romagna da anni viene fatta dell’aborto farmacologico” – dichiara l’onorevole Isabella Bertolini, della Direzione Nazionale del Popolo della Libertà.

“Sorge il dubbio che la commercializzazione della pillola abortiva sia già stata trasformata, come da noi ampiamente denunciato e temuto, in un via libera surrettizio all’aborto fai da te, in deroga a quanto previsto dalla legge 194. Questi dati purtroppo che i nostri timori erano fondati.

L’Emilia Romagna dal 2003 ha propagandato ideologicamente l’aborto farmacologico, nonostante i rischi per la salute delle donne ampiamente documentati. Noi continueremo a combattere per riaffermare la cultura della vita e della tutela della maternità rispetto alla cultura dell’aborto facile” – conclude l’On.Isabella Bertolini.