Formigine: misure anti crisi per i servizi scolastici


ass. VastolaL’Amministrazione Comunale ha recentemente approvato una serie di misure straordinarie a sostegno delle famiglie in cui almeno uno dei componenti si trovi attualmente in condizione lavorativa modificata per effetto dell’attuale crisi occupazionale. “Ci siamo posti un duplice obiettivo – spiega il Vicesindaco e assessore alle Politiche scolastiche ed educative Antonietta Vastola – da un lato, di sostenere le famiglie in questo momento di particolare difficoltà economica e, dall’altro, di garantire a bambini e ragazzi la possibilità di continuare ad usufruire dei servizi scolastici ed educativi, nella convinzione che sia fondamentale mantenere la quantità e qualità dei servizi erogati, soprattutto per quanto riguarda quelli sociali, assistenziali ed educativi”.

Le famiglie interessate potranno richiedere una riduzione delle rette relative alla fruizione dei servizi di nido d’infanzia a tempo pieno e part-time (comunali e privati convenzionati), ristorazione scolastica per gli alunni delle scuole dell’infanzia e primarie, trasporto scolastico, attraverso l’applicazione dell’ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) attualizzato ai redditi presunti per l’anno 2009 (per l’attualizzazione dell’ISEE è possibile rivolgersi ai CAAF). Questo comporterà infatti una rideterminazione della retta, che verrà calcolata in riferimento alla mutata condizione economica della famiglia.

Si tratta di un intervento straordinario e temporaneo che, in questa prima fase applicativa, di carattere sperimentale, si riferisce alle rette relative al periodo settembre/dicembre 2009, in attesa di verificare la possibilità di estendere l’agevolazione all’intero anno scolastico 2009/2010.

Per fare domanda è necessario compilare il modulo di richiesta che può essere scaricato anche dal sito Internet del Comune all’indirizzo www.comune.formigine.mo.it oppure ritirato presso l’URP o lo Sportello del Cittadino del Comune. Gli operatori dello Sportello del Cittadino possono prestare assistenza per la compilazione del modulo. Alla richiesta deve essere allegata tutta la documentazione dimostrante il possesso del diritto all’agevolazione. Il modulo di domanda compilato e la documentazione devono essere inoltrati al Comune per posta oppure consegnati a mano allo Sportello del Cittadino. Le domande dovranno essere presentate entro lunedì 16 novembre, per le rette decorrenti dal mese di settembre 2009. Per domande presentate dopo tale data, l’eventuale agevolazione tariffaria avrà decorrenza dalla prima bollettazione utile.

Inoltre chi ha figli iscritti al nido d’infanzia, in caso di mutate condizioni occupazionali, potrà richiedere in corso di anno scolastico il passaggio alla frequenza part-time; questo garantirà di poter continuare a frequentare il servizio ad un costo corrispondente alla mutata situazione economica della famiglia. Anche in questo caso si tratta di un intervento straordinario e temporaneo, finalizzato a sostenere le famiglie in un momento di difficoltà economica, garantendo la permanenza al servizio, anche in caso di perdita e/o riduzione del lavoro per i genitori. La variazione della tipologia di frequenza varrà limitatamente al periodo di effettiva riduzione/cessazione dell’attività lavorativa.

Ulteriori informazioni possono essere richieste al Servizio Istruzione, allo Sportello del Cittadino o all’Ufficio relazioni con il pubblico del Comune.