domenica, 21 Luglio 2024
13 C
Comune di Sassuolo
HomeCulturaReggio Emilia, fino al 15 luglio è possibile candidarsi al bando "Piùdiuno....





Reggio Emilia, fino al 15 luglio è possibile candidarsi al bando “Piùdiuno. Cultura per la scuola”

Raccoglie e promuove l'offerta culturale e didattica rivolta alle scuole di Reggio Emilia e provincia per l'anno scolastico 2024-2025

È online sul sito del Comune di Reggio Emilia la 15esima edizione del bando “Piùdiuno. Cultura per la scuola” che raccoglie e promuove l’offerta culturale e didattica rivolta alle scuole di Reggio Emilia e provincia per l’ anno scolastico 2024-2025 e che si pone come strumento di supporto al personale docente per la programmazione e la guida alla partecipazione culturale degli studenti.

Chi vuole aderire può inviare la propria candidatura fino a lunedì 15 luglio 2024 alle ore 13.00, compilando il formulario on-line sulla pagina www.comune.re.it/argomenti/cultura/progetti/piudiuno

Possono presentare domanda di inserimento nella pubblicazione on line esclusivamente enti che abbiamo una propria sede nel comune di Reggio Emilia, costituiti per il perseguimento, senza scopo di lucro, di finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale (società partecipate, enti pubblici vigilati, enti di diritto privato controllati dal Comune di Reggio Emilia; enti del Terzo Settore, associazioni di promozione sociale, associazioni,  fondazioni, enti religiosi civilmente riconosciuti ed enti morali).

Le proposte educative pervenute, che saranno selezionate da una commissione apposita, verranno incluse nella pubblicazione on-line di “Piùdiuno” e pubblicate nel sito il 30/08/2024.

Il tema scelto per questa nuova edizione è Non si vede bene che col cuore – L’essenziale è invisibile agli occhi, uno dei passaggi più famosi del celebre romanzo di Antoine de Saint-Exupéry “Il Piccolo Principe“. Dalla sua pubblicazione ad oggi, il racconto di Antoine de Saint-Exupéry continua ad esercitare un fascino prodigioso su adulti e bambini. Grazie alla sua capacità di trasmettere un messaggio di speranza e di rinascita, invita a riscoprire l’innocenza e la meraviglia, a dimostrare amorevole cura dei legami incondizionati, a proteggere chi è più fragile, a valorizzare le diversità, a preservare l’ambiente e a custodire e difendere la bellezza del nostro patrimonio culturale.

A partire dalle suggestioni offerte dal romanzo, il bando si propone di valorizzare percorsi di approfondimento intorno al tema della cura,  evidenziando l’importanza che la gratuità del gesto di cura possiede all’interno della società, oltre che nella dimensione domestica e privata.

Per informazioni sul bando e sulla compilazione dei formulari è possibile scrivere a cultura@comune.re.it entro e non oltre giovedì 11 luglio 2024 alle ore 13.

 

 

















Ultime notizie