mercoledì, 24 Luglio 2024
13 C
Comune di Sassuolo
HomeRegione10 milioni di euro dalla Regione Emilia-Romagna per la riduzione delle rette...





10 milioni di euro dalla Regione Emilia-Romagna per la riduzione delle rette nelle Case residenza anziani

Sottoscritto l’accordo con sindacati e Anci per utilizzare le risorse a sostegno delle famiglie con redditi bassi e medio-bassi

La Regione Emilia-Romagna mantiene l’impegno di stanziare risorse aggiuntive a bilancio, 10 milioni di euro, per contemperare gli aumenti delle rette nelle Case di residenza per anziani.

In accordo con Anci e Sindacati, i 10 milioni verranno assegnati ai Comuni attraverso il Fondo Sociale Regionale per sostenere gli utenti e le famiglie con redditi medio-bassi e bassi.  Il verbale di accordo è stato sottoscritto il 31 maggio da Regione Emilia-Romagna, Sindacati (CGIL CISL e UIL, SPI CGIL, FNP CISL e UILP) e ANCI.

L’impegno economico straordinario programmato dalla Regione consente agli ospiti delle case residenza per anziani non autosufficienti di non subire gli aumenti delle rette per il 2024, potendo contare su una diminuzione di 4,10 euro al giorno (per un totale indicativo annuale superiore a 1.300 euro) nel caso in cui abbiano un Isee sociosanitario di valore uguale o inferiore a 12.000 euro e non siano già destinatari di riduzione della compartecipazione alla spesa del servizio da parte del Comune di residenza.

Anche coloro che hanno un Isee sociosanitario residenze di valore inferiore o uguale a 20.000 euro potranno contare su una riduzione della retta di frequenza pari a 3 euro al giorno.

Tutte le persone attualmente inserite presso una casa residenza per anziani accreditata e contrattualizzata, o coloro che hanno avuto inserimenti in queste strutture nel corso del 2024, anche nel caso si siano conclusi, verranno contattati e invitati a predisporre l’Isee sociosanitario residenze, che dovrà essere predisposto entro il 20 settembre 2024.

















Ultime notizie