domenica, 23 Giugno 2024
13 C
Comune di Sassuolo
HomeMostreOltre i confini della scuola: “Chierici al cubo, moltiplicare le mani, linguaggi...





Oltre i confini della scuola: “Chierici al cubo, moltiplicare le mani, linguaggi artistici plurali”

Una mostra dove gli studenti liberi da ogni vincolo hanno creato opere d’arte con ingegno e libertà al di fuori della scuola

Oltre i confini della scuola, questo il senso della rassegna: ”Chierici al cubo, moltiplicare le mami, linguaggi artistici plurali”, inaugurata il 24 maggio al Labart, il ‘cubo’ della scuola, posto nel parco Santa Maria, nel centro di Reggio Emilia. È andato in onda, dal vivo, il progetto regionale che ha visto operare insieme il Chierici e il liceo artistico Alessandro Serpieri di Rimini con lo scopo, appunto, di far lavorare gli studenti delle due scuole oltre i confini delle stesse e delle discipline di settore, in orario extrascolastico, per lasciare libera creatività, fantasia e possibilità di unire in una stessa opera diverse tecniche, senza schemi o rigidità di canone scolastico, proprio come suggerisce il titolo del progetto.

Sentita e ampia è stata la partecipazione di studenti, famiglie, docenti e abitanti del quartiere di via Roma al vernissage della mostra ‘Chierici al cubo. Moltiplicare le mani. Linguaggi artistici plurali’. L’esposizione presenta opere pittoriche, sculture, multimediali e installazioni, realizzate dagli studenti del liceo artistico Gaetano Chierici di Reggio e Serpieri di Rimini, selezionate da un comitato scientifico composto da docenti dei due licei in collaborazione con l’associazione di quartiere via Roma Zero.

Si tratta di opere realizzate autonomamente che esprimono la componente più personale dei percorsi creativi dei ragazzi. Dopo un primo weekend di apertura, con una partecipazione attenta e numerosa, la mostra sarà nuovamente visitabile nei pomeriggi di venerdì 31 maggio e sabato 1° giugno e chiuderà con il finissage nella mattinata del 2 giugno quando, nel parco Santa Maria, si svolgerà la festa di quartiere.

Il catalogo dei lavori presentati è online al link https://chiericialcubo.wordpress.com/category/senza-categoria/

La mostra ‘Chierici al cubo’ è un’ulteriore occasione per creare un necessario e prezioso ponte tra la scuola e territorio, per scoprire il fermento creativo che anima le nuove generazioni, esplorando la forza espressiva dei loro linguaggi espressivi.

L’elenco di chi espone al Labart

  • Albini, indirizzo Arti figurative – Liceo Serpieri, Rimini
  • Benevelli, indirizzo Audiovisivo multimediale – Liceo Chierici, Reggio Emilia
  • Collettivo Moire indirizzo Arti figurative – Liceo Chierici, Reggio Emilia
  • Giorgini, indirizzo Arti figurative – Liceo Serpieri, Rimini
  • Gioveni, indirizzo Arti figurative – Liceo Chierici, Reggio Emilia
  • Grek, indirizzo Audiovisivo multimediale – Liceo Chierici, Reggio Emilia
  • Messina, biennio – Liceo Chierici, Reggio Emilia
  • Ottaviani, indirizzo Arti figurative – Liceo Serpieri, Rimini
  • Pucci, indirizzo Audiovisivo multimediale – Liceo Chierici, Reggio Emilia
  • Ruberto, biennio Liceo Chierici – Reggio Emilia
  • Semyvolos, indirizzo Fashion Design – Liceo Chierici, Reggio Emilia
  • Spiga, indirizzo Design dell’Arredo – Liceo Chierici, Reggio Emilia

 

 

















Ultime notizie