domenica, 21 Luglio 2024
13 C
Comune di Sassuolo
HomeTeatroSabato a Vignola “All’improvviso… tutto a suo tempo”, spettacolo teatrale itinerante di...





Sabato a Vignola “All’improvviso… tutto a suo tempo”, spettacolo teatrale itinerante di Teatro di Comunità Spilamberto

Sabato 10 giugno il parco del municipio di Vignola si calerà in una dimensione sospesa per un pomeriggio dedicato al concetto di tempo. La compagnia Teatro di Comunità di Spilamberto proporrà il percorso teatrale itinerante intitolato “All’improvviso… tutto a suo tempo”, che seguirà questo tema in chiave ironica e giocosa, con digressioni malinconiche, proponendo, in diverse tappe, interpretazioni molto diverse tra loro del soggetto “tempo”. Dalle percezioni emotive che segnano minuti interminabili o anni volati in un baleno, al battito che imprime i ritmi musicali. Dal corso di eventi e vite che hanno fatto la Storia alle variazioni del tempo atmosferico.

Personaggi curiosi e improbabili si alterneranno tra monologhi surreali, momenti di riflessione poetica e dialoghi comici che daranno voce a testi selezionati o scritti dagli stessi attori durante le restrizioni dovute al covid-19, che per diversi mesi del biennio 2020-2021 hanno costretto la compagnia a mantenere i contatti esclusivamente online. L’idea di parlare di tempo è nata infatti dalle lunghe giornate di quarantena trascorse lontano dai palchi teatrali, spesso in solitudine, e si è evoluta via via in questo spettacolo partendo dalla nuova consapevolezza di come possono cambiare i punti di vista di fronte allo scorrere di ore, settimane e mesi se le abitudini quotidiane vengono rivoluzionate da eventi esterni. Effetto integrante dell’ascolto di ogni tappa di questo tragitto recitato sarà il gioco di riconoscimento delle fonti, tra citazioni di grandi autori del passato ed estratti di versi da artisti contemporanei, fino alla scoperta dei pezzi originali pensati dagli interpreti. Saranno due le repliche, della durata di un’ora, per questo itinerario artistico: alle 17.00 e alle 19.00. I sentieri dell’area verde di via Bellucci 1 si trasformeranno in un palcoscenico all’aperto dedicato a gruppi fino a un massimo di quaranta persone per spettacolo, per la terza data di questa rappresentazione, per l’occasione leggermente aggiornata con riferimenti alla città di Vignola, dopo i buoni riscontri di pubblico nei primi appuntamenti di questa esibizione, andati in scena a Spilamberto nel 2022.

L’ingresso sarà a offerta libera, accessibile su prenotazione gratuita mandando un messaggio Whatsapp al numero 347-3542327. In caso di maltempo lo show sarà confermato in data e orari identici, e si svolgerà all’interno delle sale del municipio vignolese. L’evento è patrocinato da Unione Terre di Castelli e Città di Vignola. Saranno 12 gli attori in scena in questo tragitto surreale, diretti dalla spilambertese Camilla Ferrari, dal 2016 docente e regista di questo gruppo di attori non professionisti che ogni anno si preparano alle scene con mesi di laboratori attoriali.

L’associazione Teatro di Comunità di Spilamberto è un gruppo teatrale amatoriale spilambertese nato ufficialmente nel 2014 su iniziativa di Giorgio Incerti e del Circolo Gramsci di Spilamberto, a seguito di un’esperienza pluriennale di corsi teatrali, sempre a cura di Incerti, iniziata nel 2005. La compagnia ha messo in scena diversi spettacoli teatrali mirati alla sensibilizzazione sociale, culturale, storica e territoriale, inaugurando le proprie attività con l’esibizione “La Spilamberto liberata”, diretta e curata da Giorgio Incerti.

Da settembre 2016, nel ruolo di referente artistica e insegnante dei corsi teatrali, è subentrata Camilla Ferrari, spilambertese classe 1986, regista e attrice sulle scene dai primi anni 2000, che ha calcato numerosi palcoscenici nazionali e ha collaborato, tra gli altri, con Emilia Romagna Teatro, Teatro delle Temperie e il Collettivo Pazo Teatro, con cui lavora attualmente. Dopo gli studi di recitazione, canto, discipline acrobatico-artistiche e improvvisazione presso la Scuola di Teatro di Bologna, ha recitato con diversi registi tra cui Giorgio Incerti, Massimo Sceusa, Andrea Lupo e Luděk Golat.

















Ultime notizie