domenica, 21 Luglio 2024
13 C
Comune di Sassuolo
HomeCasinalboInaugurato a Casinalbo il Pomario Del Rio





Inaugurato a Casinalbo il Pomario Del Rio

Tante persone in occasione del taglio del nastro, nel pomeriggio si prosegue con visite guidate e Amarenando

Inaugurato questa mattina a Ca’ Del Rio il Pomario Del Rio, frutteto-giardino nato dalla collaborazione tra l’Azienda agricola Piombini Ivo e l’Università di Modena e Reggio Emilia, Dipartimento di Scienze della Vita. Un progetto che si pone l’obiettivo di fare conoscere e valorizzare la biodiversità e le potenzialità dei fruttiferi legati alla storia e alla tradizione del territorio attraverso 200 varietà di frutta come albicocche, ciliegie, mele, pere, perché è nettarine, susine e frutti minori.

All’evento hanno partecipato il Sindaco di Formigine Maria Costi, il componente della Commissione parlamentare “Agricoltura” Stefano Vaccari, la consigliera della Regione-Emilia Romagna Francesca Maletti, la Direttrice del Dipartimento di scienze della Vita di Unimore Lorena Rebecchi e il titolare della tenuta “Ca’ Del  Rio” Ivo Piombini. L’iniziativa è stata accompagnata da laboratori tematici per bambini condotti dalla Professoressa Tiziana Altiero e sarà seguito, nel pomeriggio, da visite guidate e attività a cura della Pro Loco di Formigine “Oltre il Castello” in occasione di Amarenando.

Afferma il Sindaco Maria Costi: “In questi giorni difficili non possiamo non rivolgere il primo pensiero alla nostra amata Romagna. Grazie a Ivo Piombini che ha voluto trasformare quello che doveva essere un rinfresco in una donazione, e grazie alla Pro Loco per aver deciso di devolvere 1000 euro al Comune di Cervia, alla luce del Patto di Amicizia che lega la nostra città con Cervia. In questo momento penso che la solidarietà nei confronti delle popolazioni colpite dall’alluvione sia un segnale importante con cui iniziare questa festa. Mai come adesso abbiamo bisogno di messaggi di speranza che sappiano tenere insieme tradizioni e innovazione. Questo frutteto-giardino mette a sistema la collaborazione tra un privato e l’Università di Modena e Reggio Emilia: grazie in particolare al Dott. Stefano Lugli per l’ideazione del progetto, alla Prof. Lorena Rebecchi e alla capacità imprenditoriale di Ivo Piombini e della sua famiglia, sempre vicini ai bisogni della comunità. Questo è un progetto eccezionale che siamo felici di far convivere con una festa, Amarenando, che da anni richiama bambini, famiglie e ragazzi. Grazie alla Regione Emilia-Romagna, alla Provincia di Modena, all’Accademia Nazionale di Agricoltura, alla Società Botanica Italiana, alla Società di Ortofrutticoltura Italiana e all’Accademia dei Georgofili per avere creduto e sostenuto questa iniziativa. La cosa più bella che abbiamo a Formigine sono le persone: grazie di cuore a tutti per questo lavoro di squadra”.

















Ultime notizie