venerdì, 21 Giugno 2024
13 C
Comune di Sassuolo
HomeCulturaOpera Streaming, primo portale regionale di opera lirica in Italia





Opera Streaming, primo portale regionale di opera lirica in Italia

Nel primo triennio 20 titoli dai teatri dell’Emilia-Romagna visualizzati da circa un milione di persone collegate in ogni parte del mondo

Nel primo triennio ha prodotto circa 20 titoli lirici per un pubblico di circa 1 milione di persone collegate da ogni parte del mondo. Le produzioni hanno mostrato l’eccellenza della tradizione lirica dei teatri della Regione Emilia-Romagna, con le rappresentazioni del Festival Verdi e di star della lirica come Placido Domingo dal Teatro Municipale di Piacenza, Leo Nucci dal Comunale di Modena, Luca Salsi da Modena e Piacenza, Michele Pertusi, Anna Pirozzi e molti altri. E il 27 agosto è stato trasmesso dal Teatro Galli di Rimini, quale evento di interesse internazionale, Aroldo, opera con la quale Giuseppe Verdi in persona inaugurò l’apertura del Teatro il 16 agosto 1857.

E’ OperaStreaming, progetto nato a ottobre 2019 dalla collaborazione di Fondazione Teatro Comunale di Modena e Università di Modena e Reggio Emilia, promosso e cofinanziato dalla Regione Emilia-Romagna per il triennio 2019-2021, che ha riscosso successo internazionale ed è giunto alla sua seconda edizione, 2022-2024.

L’iniziativa propone un cartellone stagionale di trasmissioni video realizzate dal vivo nei maggiori enti preposti alla produzione di opere liriche dell’Emilia-Romagna (i Teatri di Tradizione di Piacenza, Parma, Reggio Emilia, Modena, Ferrara e Ravenna, il Teatro Amintore Galli di Rimini). È coordinata e cofinanziata dal Teatro Comunale di Modena mentre la produzione video è realizzata dal centro Edunova dell’Università di Modena e Reggio Emilia.

A corollario delle opere, sono state realizzate oltre 20 produzioni video per raccontare in tutto il mondo i retroscena, i protagonisti, la vita musicale e la tradizione del territorio e dei Teatri dell’Emilia-Romagna.

“Il portale OperaStreaming.com si è posizionato nel triennio 2019-2021 quali uno dei principali servizi del settore a livello internazionale- spiega l’assessore regionale alla Cultura, Mauro Felicori-. Utenti da tutto il mondo hanno visto le nostre produzioni liriche e 1 milione e mezzo di spettatori, all’80% stranieri, provenienti in gran parte da Nord e Sud America, Europa, Russia, Corea del Sud, Giappone ma anche da Israele, Malesia, Thailandia, Nuova Zelanda, India, Filippine ha seguito la vita dei nostri Teatri sul canale YouTube: mi pare un ottimo risultato per promuovere un’ulteriore eccellenza dell’Emilia-Romagna”.

La competenza acquisita e la collaborazione fra Teatro Comunale di Modena e centro Edunova dell’Università di Modena e Reggio Emilia, realtà all’avanguardia nel settore della produzione video, hanno inoltre permesso al teatro di realizzare, a partire dal 2018 e per la prima volta in Italia, un corso di alta formazione sulla comunicazione in video nello spettacolo dal vivo. Il corso, giunto con successo alla sua quarta edizione, viene realizzato grazie al programma di formazione lavoro della Regione Emilia-Romagna cofinanziato con risorse del Fondo Sociale Europeo. Uno degli esiti positivi del rapporto fra il corso ed OperaStreaming è stato l’impiego professionale, con continuità, di numerosi studenti dal corso di formazione.

La programmazione 2022-2024

Il progetto prevede nel nuovo triennio una media di sette produzioni liriche all’anno, registrate in diretta e disponibili per almeno sei mesi in differita dalla trasmissione. Nel 2022 sono state il Simon Boccanegra e Il Libro della Giungla, nuova opera di Giovanni Sollima, dal Teatro Regio di Parma, Madama Butterfly dal Teatro Comunale di Modena, Carmen dal Teatro Valli di Reggio Emilia, Rigoletto e il Verdi Gala con Placido Domingo dal Teatro Municipale di Piacenza e Il Pipistrello dal Teatro Comunale di Ferrara, opere ancora visibili sul sito (tranne Simon Boccanegra e Madama Butterfly).

Il cartellone 2023 presenta altrettanti titoli, da gennaio a novembre, da Ravenna, Parma, Rimini, Reggio Emilia, Ferrara, Piacenza e Modena.

Il 15 gennaio è andato in onda dal Teatro Alighieri di Ravenna Il Tamerlano, di Antonio Vivaldi.

Il 24 marzo dal Teatro Regio di Parma Adriana Lecuvreur, di Francesco Cilea.

Il 31 marzo dal Teatro Galli di Rimini La Bohème di Giacomo Puccini.

 

I prossimi appuntamenti sono:

21 maggio, ore 15.30, dal Teatro Valli di Reggio Emilia Un ballo in maschera di Giuseppe Verdi;
30 giugno, ore 21, dal Teatro Comunale di Ferrara Le Nozze Di Figaro di Wolfgang Amadeus Mozart;
8 ottobre, ore 15.30, dal Teatro Municipale di Piacenza Fedora di Umberto Giordano;
5 novembre, ore 15.30, dal Teatro Comunale di Modena Don Carlo di Giuseppe Verdi.
Il successo all’estero

OperaStreaming è diventato rapidamente un marchio riconosciuto con crescente successo all’estero raccogliendo oltre l’80 per cento di pubblico straniero. Un milione e mezzo di visualizzazioni sul canale YouTube, con utenti provenienti in maggioranza da Nord e Sud America, Europa, Russia, Corea del Sud e Giappone ma anche da paesi quali Israele, Malesia, Thailandia, Nuova Zelanda, India e Filippine.

Il portale internet www.operastreaming.com è il principale riferimento per la comunicazione e i contenuti sono divulgati attraverso il sistema integrato dei social media raggiungendo centinaia di migliaia di utenti in tutto il mondo. Tutta la comunicazione viene fatta in italiano e in inglese.

Il successo del progetto si riflette nella crescente copertura dei canali social, che nel primo trimestre 2023 hanno registrato +566% su Facebook e +666% su Instragram. Il sito internet operastreaming.com, che nel 2022 ha registrato il 322% di utenti, nel primo trimestre 2023 ha visto un ulteriore incremento del 72%.

La comunicazione del progetto è coordinata dal Teatro Comunale di Modena e coinvolge attivamente tutti i teatri del progetto quale cassa di risonanza mediatica attraverso i diversi canali. Partecipano alla comunicazione ER Creativa, media partner nella comunicazione del progetto, Apt servizi per il turismo della Regione.

















Ultime notizie