martedì, 6 Dicembre 2022
23.7 C
Comune di Sassuolo
HomeFioranoRiqualificazione Villaggio Artigiano: completata la fase di ricognizione degli spazi




Riqualificazione Villaggio Artigiano: completata la fase di ricognizione degli spazi

Nei giorni scorsi l’Amministrazione comunale si è riunita con le Associazioni di categoria fioranesi per esporre le linee del bilancio preventivo 2023; e in questo frangente è stato presentato l’avvio della riqualificazione del Villaggio Artigiano, che vede come prima tappa un rilievo topografico della zona.

L’elemento caratterizzante dell’iniziativa consiste nella partecipazione delle imprese locali, in un bel connubio di pubblico e privato, più volte incentivato da Sindaco e assessori. A seguito del rilievo commissionato dal Comune per avere chiara la situazione urbana dell’area del Villaggio Artigiano sarà somministrato un questionario per conoscere in maniera puntuale esigenze e aspettative delle aziende fioranesi e dei relativi lavoratori. A seguire saranno preparate alcune ipotesi di progetto con anche l’ausilio dell’Università di Parma, su cui l’ente comunale raccoglierà suggerimenti o criticità da chi opera quotidianamente sul territorio.

“Il questionario – specifica l’assessore Monica Lusetti – serve per comprendere meglio quali siano i movimenti e le necessità di tutti quelli che vivono il Villaggio Artigiano, quindi tutti i lavoratori che vi si recano ogni giorno. L’intento non è di calare delle scelte dall’alto, ma di promuovere un percorso partecipato per una riqualificazione a misura di cittadino”.

Non si tratta di un mero piano di manutenzione straordinaria o di esclusivo rifacimento di asfalti e marciapiedi, ma di una riqualificazione vera e propria, con tanto di riprogettazione degli spazi. Si terranno in considerazione tanti fattori, tra cui la presenza e lo stato di salute delle alberature, la condizione e l’adeguatezza dei marciapiedi (a oggi fortemente malmessi), l’assenza di pista ciclabile, eccetera.

Questo percorso dovrebbe concludersi nei primi mesi del 2023. L’esito porterà all’esposizione di un progetto definito e concordato con le aziende, propedeutico alla successiva fase realizzativa, che potrà usufruire anche di fondi statali o europei.

 
















Ultime notizie