lunedì, 28 Novembre 2022
23.7 C
Comune di Sassuolo
HomeAppennino ModeneseAntinfluenzale, vaccinati quasi 90mila modenesi




Antinfluenzale, vaccinati quasi 90mila modenesi

“Alta circolazione del virus, importante proteggersi ora”

Sono già oltre 89mila i modenesi che hanno aderito alla campagna vaccinale antinfluenzale. Un primo dato (riferito al 22 novembre) positivo, che sottolinea il grande sforzo organizzativo messo in atto dai Medici di medicina generale (MMG) della provincia, che somministrano la dose vaccinale ai propri assistiti, e nel contempo ribadisce la necessità di proseguire in questa direzione per mettere al riparo dagli effetti più gravi dell’infezione.

Proprio in quest’ottica questa settimana sarà completata la fornitura di dosi di antinfluenzale, arrivando così a 178mila vaccini acquisiti per la provincia di Modena, di cui 165mila a disposizione dei medici di famiglia. Altre forniture potranno essere previste successivamente, per rispondere alle eventuali ulteriori richieste.

Inoltre, per contrastare la co-circolazione di virus influenzali e covid, i Medici di medicina generale sono impegnati anche nella somministrazione delle dosi di richiamo del vaccino anti-covid: nel mese in corso sono state effettuate 13mila quarte dosi, di cui quasi la metà all’interno degli ambulatori dei MMG, che portano l’Ausl di Modena ad aver raggiunto ormai il 60% degli eleggibili contro il 35% rilevato a livello nazionale. È possibile dunque valutare insieme al proprio MMG la possibilità di eseguire la co-somministrazione del vaccino antinfluenzale e del vaccino anti-covid o comunque programmare la tempistica per le iniezioni rispetto al proprio stato vaccinale e all’eventuale pregressa infezione covid.

“Il primo bilancio della campagna vaccinale antinfluenzale è estremamente positivo – evidenzia la Direttrice sanitaria dell’Azienda USL di Modena Romana Bacchi –, frutto del fondamentale lavoro dei Medici di medicina generale del territorio che hanno aderito con entusiasmo alla campagna vaccinale somministrando le dosi ai propri assistiti. Una collaborazione puntuale e preziosa, che si manifesta anche nella somministrazione delle dosi di richiamo per il vaccino anti-covid. Auspico che in queste settimane, in cui la circolazione virale è alta, l’adesione alle due campagne vaccinali possa ulteriormente aumentare, per riuscire a proteggere la più ampia fascia di popolazione possibile dalle gravi conseguenze che le due infezioni possono causare. La vaccinazione è uno strumento straordinario che abbiamo a disposizione e che non dobbiamo dare per scontato o per superfluo: i risultati sono sotto gli occhi di tutti in termini di protezione dalle forme gravi o letali delle patologie correlati alle infezioni virali”.

 

I destinatari della vaccinazione gratuita

Si ricorda che la vaccinazione antinfluenzale viene offerta gratuitamente: alle persone di età uguale o superiore a 60 anni, con o senza patologie croniche; donne in gravidanza, indipendentemente all’età gestazionale o in post partum; medici e personale sanitario di assistenza nelle strutture sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali; soggetti di qualunque età ricoverati presso strutture per lungodegenti; persone rientranti nella fascia d’età 6 mesi-59anni con patologie croniche che espongono ad elevato rischio di complicanze o di ricoveri correlati all’influenza (compresi i conviventi); addetti ai servizi pubblici di primario interesse collettivo (forze dell’ordine e protezione civile, compresi i Vigili del fuoco, Carabinieri, Militari e la Polizia municipale; donatori di sangue, personale degli asili nido, delle scuole dell’infanzia e dell’obbligo, personale dei trasporti pubblici, delle poste e delle comunicazioni, volontari dei servizi sanitari di emergenza e dipendenti della pubblica amministrazione che svolgono servizi essenziali); personale che, per motivi di lavoro, è a contatto con animali che potrebbero costituire fonte di infezione da virus influenzali non umani (addetti all’allevamento, veterinari pubblici e privati, trasportatori di animali vivi, macellatori). Su richiesta degli interessati, è prevista la gratuità anche per bambini sani dai 6 mesi ai 6 anni.

Al link https://salute.regione.emilia-romagna.it/vaccino-antinfluenzale il video della campagna regionale.

 

 
















Ultime notizie