Foto: Mercati a Carpi (Facebook)

“Chiediamo che i banchi degli operatori che sono stati spostati nel 2012 per fare posto al cantiere del Torrione degli Spagnoli, ritornino nella loro collocazione – interviene Alberto Guaitoli, Presidente Provinciale di Anva Confesercenti di Modena. Lo spostamento temporaneo, allora necessario per il rientro del mercato in Piazza Martiri, non ha più ragione di essere. Il ripristino è necessario sia per garantire la migliore fruibilità del mercato da parte dei clienti ma anche per salvaguardare i diritti degli operatori direttamente o indirettamente coinvolti dagli spostamenti”.

Sempre in un’ottica di riqualificazione del mercato cittadino, ci sono altre tematiche che l’associazione di categoria chiede che vengano rimesse al centro di un dialogo costruttivo con l’amministrazione comunale.

“Esauritosi lo stato di emergenza dovuto all’emergenza Covid  – prosegue Guaitoli – bisogna riprendere i controlli necessari per fare rispettare le regole vigenti espellendo dal mercato coloro che, non rispettandole, creano delle situazioni di degrado e di concorrenza sleale a danno di tutti. Infine, c’è il tema della vendita di merce usata: si tratta di una tipologia merceologica che nulla aggiunge all’offerta del mercato e che anzi comporta dei rischi sanitari per i consumatori. Chiediamo all’amministrazione comunale di mettere mano al regolamento e di introdurre il divieto di vendita” conclude Guaitoli.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013