Dopo i fatti accaduti l’altra sera a Medicina, un altro italiano è finito in manette per aver aggredito la madre anziana. Questa volta è successo in un appartamento condominiale situato nel Quartiere Navile di Bologna, dove alle ore 14:00 di ieri, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile sono intervenuti su richiesta di una madre ultraottantenne che aveva telefonato al 112 chiedendo aiuto per essere stata aggredita dal figlio 52enne, incensurato e con un impiego in città.

Soccorsa dai sanitari del 118, la donna, che presentava chiare ed evidenti contusioni sul volto, è stata medicata sul posto. Ai Carabinieri l’anziana ha riferito che il figlio, con cui vive da circa due anni dopo la sua separazione dall’ex consorte, l’aveva aggredita durante l’ennesima lite, questa volta scaturita per via della televisione. A causa del suo carattere irascibile e del vizio dell’alcol, già in precedenza, secondo quanto riferito dalla donna, la stessa era stata vittima di aggressioni psicologiche e fisiche, ma per amore del figlio e per non creargli problemi sul lavoro, non lo aveva mai denunciato. Domenica pomeriggio però, la donna ha iniziato a temere per la propria incolumità e ha così deciso di chiedere aiuto ai Carabinieri. A seguito dell’arresto, l’operaio, su disposizione della Procura della Repubblica di Bologna, è stato tradotto in carcere.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013