Le cautele imposte dal Covid hanno sconsigliato una manifestazione pubblica, ma la Sindaca Gottardi ha voluto comunque consegnare il riconoscimento al merito sportivo all’attaccante del Sassuolo e della Nazionale Giacomo Raspadori, nato e cresciuto a Castel Maggiore, che ha tirato i suoi primi calci, insieme al fratello Enrico, in parrocchia e poi nel Progresso Calcio.

Il merito sportivo in genere viene assegnato il 2 giugno, ad atleti professionisti e non professionisti di Castel Maggiore, in occasione della Festa della Repubblica, ma in quella data Giacomo si era già unito alla Nazionale per la preparazione degli Europei di calcio.

Giacomo è stato premiato non solo per i brillanti risultati che lo hanno portato dalle giovanili del Progresso all’esordio in Nazionale il 17 maggio scorso, ma anche per la serietà dell’impegno nello studio: anni di duri allenamenti e faticose trasferte quotidiane da Castel Maggiore a Sassuolo non gli hanno impedito di conseguire il diploma di Liceo Scientifico e di iscriversi all’Università. Come ha sottolineato Belinda Gottardi, Giacomo incarna “l’impegno sportivo non come scorciatoia, ma come educazione alla vita”.

 

Nella foto: Giacomo Raspadori con la Sindaca Gottardi e i responsabili del Progresso Calcio Maurizio Giacobazzi (a sinistra) e Umberto Molinari  (a destra)

 



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013