In vista dell’avvio dell’anno scolastico, sugli edifici delle scuole superiori la Provincia ha in programma lavori estivi di manutenzione e adeguamento degli spazi con un investimento di quasi due milioni e 800 mila euro.

Le priorità, individuate in accordo con le scuole, riguardano soprattutto le manutenzioni e ristrutturazioni di spazi, nuovi infissi, servizi igienici, l’ammodernamento degli impianti di riscaldamento, fognari e di illuminazione, fino ai nuovi impianti antincendio e di allarme che riguardano buona parte degli istituti modenesi; altri interventi sono previsti entro l’anno, senza interferire con l’attività didattica.

«L’obiettivo – sottolinea Gian Domenico Tomei, presidente della Provincia di Modena – è di consegnare a settembre edifici sempre più efficienti e sicuri garantendo una didattica in presenza al 100 per cento in sicurezza. Saranno 70 le aule in più per le scuole superiori modenesi nel prossimo anno scolastico. Siamo compiendo uno sforzo straordinario su diversi fronti, questo delle manutenzioni per migliorare confort e sicurezza, gli adeguamenti sismici, gli ampliamenti come quelli al Selmi di Modena e al Paradisi di Vignola ormai conclusi e altri già previsti, fino all’individuazione di nuovi spazi privati, come il Centro Famiglia di Nazareth, per far fronte all’aumento degli iscritti e consentire lavori sismici non compatibili con le lezioni».

Tra i lavori in corso a Modena spiccano i nuovi servizi igienici al Wiligelmo e il rifacimento di tratti di fognature sempre al polo Guarini-Wiligelmo; poi quelli al polo Corni-Selmi e al Corni largo Aldo Moro per migliorare gli impianti di riscaldamento e di illuminazione;  al Muratori-San Carlo partono lunedì 9 agosto i lavori dei nuovi spogliatoi della palestra e i nuovi infissi; sono in corso i lavori di adeguamento di spazi interni al Barozzi, Tassoni e al Guarini e al Muratori-San Carlo nella sede di via Cavour.

A Carpi sono previsti, tra gli altri, i lavori di miglioramento dell’impianto di riscaldamento e di illuminazione al Da Vinci e al Vallauri.

A Sassuolo parte mercoledì 11 agosto la manutenzione straordinaria dell’aula magna del Baggi, mentre al Volta saranno rifatti i serramenti interni ed esterni.

A Finale Emilia giovedì 12 agosto parte un intervento di adeguamento degli spazi interni al Calvi.

A Pavullo si lavora sull’impianto di riscaldamento al Cavazzi.

Entro agosto a Vignola parte la ristrutturazione dell’aula magna del Paradisi, mentre su diverse altre scuole sono previsti lavori per migliorare le coperture e le palestre.

La Provincia gestisce l’edilizia scolastica superiore di 30 istituti scolastici che utilizzano 62 edifici, 25 palestre, oltre 1400 aule e 500 laboratori.

 

BANDO DEL MINISTERO DA 270 MILIONI DI EURO  PER AFFITTI E MANUTENZIONI, LA PROVINCIA SI CANDIDA

Per intercettare nuove risorse statali da destinare a interventi di manutenzione scolastica, ristrutturazioni e adeguamenti per creare nuovi spazi e sugli affitti, la Provincia ha presentato la candidatura su un filone di finanziamento, avviato in questi giorni dal  ministero dell’Istruzione.

Sono disponibili per gli enti locali 270 milioni di euro a livello nazionale compresa una quota di 70 milioni per affitti di edifici da destinare alle scuole.

Il bando resta aperto fino al 13 agosto e la Provincia ha già inviato le richieste per un totale di quasi un milione di euro per interventi di manutenzione in 14 scuole, tra cui il Fermi, il Barozzi e Tassoni a Modena, il Fanti a Carpi, il Calvi a Finale Emilia, il Baggi  e Volta a Sassuolo e il Paradisi a Vignola; sugli affitti la Provincia con questi contributi punta a sostenere i costi del canone per il Centro Famiglie di Nazareth destinato al Fermi, l’edificio ex Gamma due a Sassuolo destinato al Morante e su un edificio a Maranello per l’istituto Ferrari.

Entro fine mese il ministero comunicherà l’esito della graduatoria dei finanziamenti.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013