Proseguono senza sosta i controlli della Questura di Bologna finalizzati alla repressione del fenomeno dello spaccio di sostanza stupefacente in città e in provincia. Nella giornata di ieri si è svolta un’attività investigativa della Squadra Mobile che ha portato all’arresto di un cittadino moldavo, O.D. classe 1993, trovato in possesso complessivamente di quasi 4 chili e mezzo di hashish.

Da alcuni giorni i Poliziotti della locale Squadra Mobile monitoravano gli spostamenti dell’uomo a bordo della sua utilitaria, con la quale effettuava itinerari che ricomprendevano, oltre Zola Predosa, anche l’area metropolitana di Bologna. Nello specifico O.D., faceva una prima tappa in un box sito a Zola Predosa, nelle vicinanze della sua abitazione, per poi ripartire per i suoi giri sospetti nella città bolognese.

Nella giornata di ieri, all’esito di un lungo pedinamento per le strade della città, i poliziotti della Squadra Mobile – IV Sezione contrasto al crimine diffuso sono intervenuti e hanno fermato l’uomo procedendo alla sua perquisizione personale. La perquisizione è stata poi estesa all’abitazione e al garage di Zola Predosa all’interno del quale i poliziotti hanno scoperto un vero e proprio deposito di droga. All’interno, infatti, veniva rinvenuta una borsa piena di hashish, risultata contenere complessivamente 4,5 kg di sostanza stupefacente.

Alla luce dell’ingente ritrovamento di sostanza, che sul mercato avrebbe fruttato oltre 30.000 euro, O.D., con precedenti di polizia sempre per la detenzione di droga, è stato così arrestato per spaccio e tradotto in carcere come da disposizioni della Procura della Repubblica di Bologna.

 



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013