La seconda interrogazione discussa nel corso del Consiglio Comunale di ieri sera era a firma dei consiglieri Vittorio Capitani e Serena Lenzotti del Partito Democratico, avente ad oggetto “Piano di potatura e abbattimento di alberi sull’intero territorio cittadino”.

“Premesso che – si legge nell’interrogazione – in data 14 gennaio è stato annunciato un piano di potatura e abbattimento di 285 alberi presenti sul territorio urbano; in data 18 febbraio è stato dichiarato da parte dell’Amministrazione Comunale la potatura di 51 tigli e l’abbattimento di 15 presenti in via Radici in Piano; l’inizio dell’intervento in via Radici in Piano è stato dichiarato per il giorno 23 febbraio; il Sindaco Menani ha dichiarato che “non è possibile lasciare ulteriormente alberi di così grandi dimensioni in una strada come via Radici tanto trafficata dalle auto ma, anche da ciclisti e pedoni. Alberi che rischiano di cadere e di creare pericoli ai passanti”. Si interroga il Sindaco e la Giunta per conoscere: quali valutazioni sono state effettuate sugli alberi in oggetto in materia di sicurezza della circolazione stradale di veicoli e persone? Quale progetto di sostituzione delle piante sostituite sono previste, alla luce dei criteri di quantità e di selezione delle specie disciplinate dal Regolamento del Verde Urbano? Quali tempistiche sono previste per tali interventi? Sono previsti lavori di miglioramento della circolazione per pedoni e ciclisti a livello della carreggiata di via Radici chiusa per lavori?”

 

Ha risposto il Sindaco Gian Francesco Menani.

“Quali valutazioni sono state effettuate sugli alberi in oggetto in materia di sicurezza della circolazione stradale di veicoli e persone?

Le alberature radicate sui fronti Est e Ovest di via Radici in Piano, nel tratto compreso tra il Cavalcavia G. da Verrazzano e via Pedemontana (in totale n. 50 esemplari), sono state sottoposte (ad opera di una figura professionale qualificata, Dr. Agronomo) a verifica di stabilità visiva e strumentale al fine di determinarne le condizioni strutturali/sanitarie e poter quindi pianificare i più idonei interventi manutentivi.

Quale progetto di sostituzione delle piante sostituite sono previste, alla luce dei criteri di quantità e selezione delle specie disciplinate dal Regolamento del Verde Urbano?

L’appalto all’interno del quale sono state inserite le essenze arboree di via Radici in Piano, che prevedrà inoltre interventi manutentivi anche sul 2° blocco di alberature (compreso tra via Pedemontana e via dell’Artigianato), da programmarsi per il prossimo autunno, visto l’imminente avvio della stagione primaverile che imporrà l’interruzione delle attività di potatura in ragione della ripresa vegetativa, non includerà, al momento, interventi di piantumazione su sede stradale, avendo come priorità la rimozione dei possibili rischi verso i fruitori (schianti, cadute, ecc.) ed interventi cesari mirati, in grado di migliorare le condizione delle piante attraverso operazioni di diradamento ed eliminazione delle branche danneggiate, evitando sulle stesse mutilazioni immotivate della chioma.

La varietà ipotizzata per le compensazioni sarà la medesima (tiglio), nel rispetto dei contenuti del Regolamento del verde in vigore c/o il Comune di Sassuolo, che individua l’area oggetto di intervento come “ambito urbano”, permettendo quindi una maggior elasticità nella scelta delle essenze, in considerazione dell’importanza attribuita ai valori estetici ed ornamentali in un contesto a forte antropizzazione.

Quali tempistiche sono previste per tali interventi?

E’ intenzione dell’Amministrazione avviare interventi di piantumazione sulle sedi stradali manutentate, compatibilmente con le risorse disponibili e l’assenza di vincoli oggettivi, quali per esempio, la presenza di sotto servizi (condutture sotterranee acqua, luce, gas, telefono, fibra ottica), purtroppo già rilevati lungo i marciapiedi pubblici posti all’interno delle vecchie urbanizzazioni ( ove risultano piantumate al loro interno le alberature) o qualora si ravvisi un inadeguato dimensionamento dei marciapiedi e delle relative aiuole di contenimento, limiti che di fatto impedirebbero il corretto attecchimento e sviluppo dell’alberatura, vanificando l’intervento di nuova piantumazione.

Sono previsti lavori di miglioramento della circolazione per pedoni e ciclisti a livello della carreggiata di via Radici chiusa per lavori?

Trattandosi di un cantiere mobile, l’impresa avrà l’onere di allestire l’area oggetto di intervento attraverso l’apposizione della necessaria segnaletica di preavviso, inoltre, operando in ambito urbano e a margine della carreggiata a doppio senso di marcia, saranno presenti n. 2 movieri, incaricati della regolamentazione dei flussi di traffico.

La durata dei lavori e la progressione continua degli stessi nell’arco della medesima giornata, non giustificherebbe interventi di modifica della circolazione attraverso la creazione di una segnaletica orizzontale di cantiere (gialla)”.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013