Finanziamenti in arrivo dalla Regione per potenziare la digitalizzazione dei servizi al cittadino. L’Unione dei Comuni del Distretto Ceramico potrà usufruire di questi contributi grazie all’accordo firmato nell’ambito della ‘Community Network Emilia-Romagna’, che recepisce una delibera regionale finalizzata al supporto degli enti locale in tema di innovazione tecnologica. L’accordo regionale nasce a sua volta dal Decreto Rilancio che ha istituito il Fondo per l’innovazione tecnologica e la digitalizzazione, finalizzato a sostenere i processi di trasformazione digitale nella Pubblica amministrazione, assegnando risorse per portare a completamento il processo di migrazione dei propri servizi di incasso, renderli accessibili e fruibili attraverso il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID) o attraverso l’App IO.

L’intesa – studiata anche per rispondere alle esigenze dettate dalla pandemia e rinnovabile nel giugno del 2022 – introduce nei Comuni dell’Unione, a partire dal 28 febbraio, il ricorso obbligatorio allo SPID, in alternativa alla Carta d’identità elettronica (CIE) o alla CNS (Carta Nazionale dei Servizi) per l’accesso ai servizi on-line, sempre garantendo un supporto mirato ai cittadini per l’attivazione di questi strumenti. La relativa delibera d’Unione dà seguito al Decreto Legge sulle ‘Misure urgenti per la semplificazione e l’innovazione digitale’ e impegna le stesse amministrazioni comunali a garantire la fruizione di questi servizi anche attraverso la App ‘IO’, al momento utilizzata per i pagamenti on-line ma destinata ad ampliare le proprie funzioni, ad esempio semplificando le iscrizioni scolastiche e le richieste di contributi.

“Siamo orgogliosi di inaugurare e promuovere un servizio che permetterà ai nostri cittadini di risparmiare tempo ed evitare code” ha spiegato il Sindaco di Formigine Maria Costi, Presidente dell’Unione dei Comuni, nell’illustrare i benefici di questo progresso tecnologico: “In questo momento a maggior ragione, vista l’emergenza sanitaria, si tratta di uno strumento importante per avvicinare i Comuni ed i loro servizi al cittadino, nella modalità più comoda e sicura”.

Dello stesso avviso il Sindaco di Maranello Luigi Zironi che ricopre il ruolo di Assessore con delega ai servizi informatici all’interno dell’Unione: “I nostri Comuni hanno sempre puntato molto sull’innovazione, anche prima della pandemia. Un’attitudine che durante l’emergenza sanitaria ci ha consentito di accelerare ulteriormente nella digitalizzazione dei servizi al cittadino, nelle pratiche gestite dall’amministrazione così come nell’ambito dei pagamenti online e della capacità di fornire informazioni sempre più puntuali e in tempo reale. Le conseguenze dell’emergenza Covid hanno ribadito quanto sia fondamentale proseguire su questa strada, soprattutto in prospettiva: gli obiettivi raggiunti dai nostri uffici in termini di efficienza non svaniranno certo con il superamento della pandemia, e si tradurranno in comodità e ulteriore qualità dei servizi per i cittadini”.

Riguardo ai fondi erogati dalla Regione a sostegno delle spese sostenute dai Comuni, questi andranno a coprire inizialmente il 20% dell’ammontare definito in base alla popolazione coinvolta. Ulteriori risorse saranno poi rese disponibili in caso di azioni comuni ed obiettivi raggiunti da parte delle amministrazioni, fino ad un 80% dell’importo stabilito dai dati demografici e dal numero di Comuni destinatari del contributo.

 



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013