Lo scorso 23 novembre è stata raggiunta la preintesa al nuovo Contratto Collettivo Integrativo del personale dipendente del Comune di Sassuolo, valido per il biennio 2020-2021.

Il nuovo contratto disciplina le modalità di utilizzo delle risorse destinate all’incentivazione del personale, e introduce alcune modifiche ai criteri per poter ottenere scatti economici (progressioni economiche orizzontali) e ad altre materie, necessarie per il coordinamento con gli altri Comuni dell’Unione del Distretto ceramico.

In particolare, sono state risolte positivamente alcune criticità presenti nel sistema di attribuzione degli scatti discendenti dal contratto nazionale, con l’obiettivo di completare, nel quinquennio 2017-2021, il percorso avviato nei primi tre anni,  arrivando a interessare circa l’85% del totale dei dipendenti.

“Il nuovo contratto – sottolinea l’Assessore al Personale Camilla Nizzoli – sulla base di quanto previsto dai nuovi criteri concordati, ha previsto di destinare una somma significativa per assicurare l’assegnazione delle progressioni economiche orizzontali anche nel biennio 2020-2021, nell’ottica del riconoscimento dell’impegno e della professionalità del personale comunale dipendente, e precisamente 45.000 euro nel 2020 e 15.000 euro nel 2021, per un totale di 60.000 euro nel biennio. Non si tratta, comunque, di un aumento di somme a favore dei dipendenti, ma di una loro diversa distribuzione. Prosegue inoltre anche per gli anni 2020-2021 la valorizzazione della Polizia Municipale, per l’apporto strategico al raggiungimento degli obiettivi di mandato, senza dimenticare l’impegno e le preziose competenze, per l’adempimento delle necessità dell’intera collettività.”

 



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013