Dopo solo una settimana di stop, riparte da lunedì prossimo, 23 novembre, il mercato del lunedì a Scandiano. Lo ha deciso la giunta di Scandiano nelle scorse ore approvando i nuovi piani mercatali che rispondono affermativamente ad un’esigenza richiesta dalla nuova ordinanza regionale in materia di contrasto alla diffusione del Covid.

Per quanto riguarda invece il mercato di Arceto – che cadrebbe mercoledì 25 novembre, giorno di Santa Caterina, Patrono di Scandiano –  questa settimana sarà limitato ai soli banchi alimentari, come chiaramente disposto dalla stessa ordinanza regionale.

Sia per Scandiano sia per Arceto, quindi, sono stati approntati appositi piani che consentiranno il corretto svolgimento delle operazioni.

“Piani che – ha spiegato il sindaco Nasciuti – abbiamo già condiviso con Com.Re che ha l’organizzazione dei mercati sul nostro territorio e che ringraziamo per la collaborazione fornita nell’organizzazione e per la disponibilità offerta nei giorni di svolgimento dei mercati”.

Per quanto riguarda il mercato di Scandiano, quello che si svolge il lunedì nell’area antistante l’ente fiera, l’entrata degli avventori avverrà da 4 ingressi presidiati, uno all’altezza di Piazza Laura Bassi, uno all’incrocio con via Tognoli (lato Poste), uno presso il sottopasso pedonale del parco della Resistenza lato Via Tognoli, che collega l’area al parcheggio di via Libera, e uno nel passaggio centrale da pizza Prampolini al Parco della Resistenza (zona alimentaristi).

Al fine di contingentare gli ingressi e le uscite dell’area mercatale, ed evitare assembramenti, gli accessi sono presidiati da quattro addetti del Consorzio Com.Re che provvederanno alla misurazione della temperatura corporea, per avventori.

Quattro anche le uscite, anch’esse presidiate costantemente ed in collegamento diretto col personale presente al varco d’ingresso (tramite dispositivi walkie-talkie), al fine della verifica del contingentamento numerico.

In corrispondenza degli ingressi ci saranno postazioni con dotazioni di gel igienizzante ed idonea cartellonistica informativa sul distanziamento interpersonale, uso mascherina, igienizzazione delle mani e comportamento da tenere all’interno del mercato.

L’area mercatale per la sua collocazione è individuata già da un perimetro naturale conferito dal Parco della Resistenza e dal Parcheggio di Piazza Prampolini, gli accessi come nei punti sopra indicati, definiscono il perimetro complessivo dell’area con chiusure leggere, costituite in parte da transenne, tavoli, cordellature per la delimitazione e chiusura di tutto lo spazio mercatale.

Le vie ed ingressi laterali veranno resi inaccessibili al passaggio, ma fruibili in direzione opposta per l’uso dei parcheggi.

Analoghe misure saranno attuate anche per il mercato di Arceto che però ripartirà (salvo nuove indicazioni normative) completamente mercoledì 2 dicembre, dato che il 25 novembre è il giorno di Santa Caterina, Patrono di Scandiano, ed è consentita solo la dislocazione di banchi alimentari.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013