Anche nella serata di ieri, con apposita ordinanza del Questore di Reggio Emilia, sono stati predisposti mirati servizi di controllo congiunti con agenti della Polizia di Stato, personale della Polizia locale e militari della Guardia di Finanza, volti alla verifica del rispetto della normativa vigente inerente la nota emergenza da Covid-19, in ottemperanza alle decisioni assunte in sede di comitato provinciale per l’ordine e sicurezza pubblica.

Gli agenti hanno effettuato pattugliamenti appiedati costanti lungo le principali vie e piazze del centro storico in particolare, via Roma, parco del Popolo, piazza Fontanesi, via Caggiati, via Toschi, piazza Prampolini, piazza S. Prospero, via Farini e piazza Martiri del 7 luglio.

I servizi disposti, diretti da un funzionario della Questura, hanno permesso di verificare l’andamento della movida cittadina. Durante i controlli sono state effettuate numerose pattuglie appiedate, nel corso delle quali gli agenti hanno constatato la massiccia presenza di giovani.

Il servizio è proseguito con la mission istituzionale di sensibilizzare i commercianti e gli avventori al rispetto delle disposizioni imposte dalla vigente normativa all’uso della mascherina e sul distanziamento sociale, in tale ambito sono stati effettuati specifici servizi presso alcuni locali dove è stata concentrata maggiormente l’attenzione degli operatori.

Come negli scorsi fine settimana, grazie alle peculiari attività di specifica competenza del personale della divisione Polizia Amministrativa e Sociale della Polizia di Stato con la collaborazione degli agenti della Polizia locale reggiana, sono stati effettuati anche controlli volti alla verifica di eventuali violazioni all’ordinanza del Ministro della Salute dello scorso 16 agosto.

Grande attenzione è stata rivolta a tutti quei locali che, sebbene non di diretta vocazione all’intrattenimento danzante, per conformazione o per tipologia di struttura, potrebbero ospitare molte persone ed organizzare eventi danzanti non autorizzati.

Nel corso della serata si segnalano due episodi che hanno visto l’intervento del personale presente in centro storico. Nel primo caso il personale è intervenuto in vicolo Broletto per porre termine ad una lite tra alcuni ragazzi che avrebbe potuto comportare peggiori conseguenze. Nel secondo caso altri operatori sono intervenuti in piazza Prampolini dove era stata segnalata una persona che recava disturbo ai passanti. Il soggetto controllato, pluripregiudicato cittadino straniero privo di documenti, nel corso del controllo è stato  trovato in possesso di un coltello con manico in metallo, quindi denunciato in stato di libertà per porto d’armi od oggetti atti ad offendere (art. 4 legge 110/75).

All’esito di tutta l’attività sono stati controllati complessivamente 2 locali pubblici e identificate 31 persone.

I servizi continueranno al fine di monitorare costantemente il rispetto delle misure di prevenzione anti covid-19 per continuare a garantire la serena fruizione della movida cittadina.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013