Il Cinema Teatro dell’Antoniano di Bologna (Via Guinizelli, 3) torna in attività dopo lo stop causato dall’emergenza Covid-19. La riapertura è in programma mercoledì primo luglio, data di inizio della rassegna “Luglio all’Antoniano”: otto film in prima visione con proiezioni alle ore 19 e alle ore 21.30 di ogni martedì, mercoledì e giovedì, fino al 23 luglio.

«Abbiamo scelto di riaprire per dare un segnale di vita concreto, per tornare a relazionarci con la città che amiamo, con le persone che frequentano le storiche mura dell’Antoniano e con chi vorrà avvicinarsi a noi per la prima volta», sottolinea Massimo Sterpi, responsabile attività culturali e formazione del cinema teatro Antoniano.  «Desideriamo tornare a fare il nostro lavoro di sempre: selezionare film d’essai e diffonderli – aggiunge – Speriamo di trovare il sostegno e il gradimento dei bolognesi: la nostra è una rassegna per chi non vuole rassegnarsi!».

Nell’ambito della rassegna verranno proposti due film a settimana alternati in doppia programmazione.  Si partirà con il film biografico “Marie Curie”, che racconta le vicende pubbliche e private della famosa fisica polacca due volte Premio Nobel, e “Georgetown”, di e con Christoph Waltz: un ottimo film a tinte gialle che vede tra i protagonisti anche Vanessa Redgrave e Annette Bening. La seconda settimana sarà all’insegna dei comedy-drama, film che raccontano vicende serie ma con toni leggeri:  in programma “La sfida delle mogli” di Peter Cattaneo, regista di Full Monty, qui alle prese con un coro “resistente” tutto al femminile e capitanato dalla bravissima Kristin Scott Thomas e “In viaggio verso un sogno”, film indipendente americano con Shia LaBeouf e Dakota Johnson, vincitore di diversi premi in festival internazionali tra cui l’Audience Award al South by Southwest. La terza settimana sarà la volta, invece, di due film francesi: “L’anno che verrà” (La Vie Scolaire), una commedia sul rapporto tra insegnanti in una scuola superiore nel difficile quartiere di Saint Denis a Parigi e “Nel nome della terra”, con Guillaume Canet, un film drammatico a tinte ambientaliste candidato al Premio Cesar (gli Oscar francesi) come Miglior film opera prima.  La rassegna si concluderà con due film intensi, umani e sinceri: “I miserabili”, vincitore del Premio della Giuria all’ultimo Festival di Cannes e Candidato all’Oscar 2020 come miglior film straniero e “Honey Boy”, vincitore del Premio della Giuria al Sundance Festival.

I biglietti sono acquistabili on line sul sito www.antonianobologna.it o alla cassa del cinema. Per seguire l’intera rassegna è disponibile l’abbonamento “8 film a 30 €” con accesso diretto in sala, prenotabile scrivendo all’indirizzo e-mail cinemateatro@antoniano.it.

La storica struttura di Via Guinizelli 3 accoglierà gli spettatori nel pieno rispetto del distanziamento sociale: i posti saranno distanziati e per entrare e uscire dalla sala sarà necessario indossare la mascherina. Al termine della rassegna “Luglio all’Antoniano” il cinema-teatro chiuderà per una breve pausa estiva per poi riprendere le attività a partire dalla fine di agosto.  A settembre, sempre nel pieno rispetto del distanziamento sociale, riprenderanno anche i corsi di danza, canto, musica e teatro.

«Partecipare agli spettacoli del cinema teatro Antoniano non è solo un’occasione di svago e divertimento dopo un lungo periodo di isolamento a casa, ma è anche un modo per aiutare i più poveri», sottolinea il direttore dell’Antoniano di Bologna fr. Giampaolo Cavalli. «Frequentare il cinema – conclude – vuol dire sostenere tutto il mondo solidale di Antoniano e quindi aiutare frati, volontari e operatori sociali a garantire un aiuto concreto agli ospiti della mensa francescana, agli utenti del centro di ascolto e ai bimbi di Antoniano Insieme».

Per informazioni e biglietti:

www.antonianobologna.it



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013