Centri estivi per bambini 9-36 mesi: definite le linee di indirizzo




Sono state definite, adottate con la delibera di giunta n°102 del 25 giugno, le “Linee di indirizzo per la realizzazione delle attività estive fascia 9-36 mesi nel territorio comunale”.

Sul territorio comunale sono già presenti proposte estive per bambini in fascia 0-3 anni organizzate dai servizi educativi privati per la prima infanzia, autorizzati al funzionamento ai sensi della L.R. 19/2016, con i quali da anni il Comune ha stipulato convenzioni per l’avvio dei bambini attingendo dalle proprie graduatorie ed in particolare: “La Sauve Garde srl” di via Cavallotti, gestore dei servizi educativi privati per la prima infanzia denominati “Cipì” e “Babygiò”; “Il sole e la luna” di via Mazzini; “I folletti” di via Milazzo; “Il girotondo” di via Nievo; nelle cui convenzioni si prevede, in particolare, per il mese di luglio, la facoltà per l’Amministrazione di avviare ai Servizi educativi privati anche i bambini frequentanti i nidi d’infanzia comunali che presentino richiesta di iscrizione al CRE fino ad un massimo di 30 posti bambino ripartiti, di norma, in egual misura tra i nidi d’infanzia privati.

“Ritenuto altresì opportuno – recita la delibera – acquisita la disponibilità del personale educatore dipendente dell’Amministrazione Comunale, proseguire le attività dei servizi educativi a gestione diretta attivando il servizio estivo presso il nido d’infanzia Parco nel periodo 06/07/2020 – 31/07/2020 riservato ai bambini frequentanti i nidi d’infanzia Parco e San Carlo a sostegno e supporto delle famiglie anche a seguito della sospensione delle attività didattiche a far tempo dal 24/02/2020”, vengono definite le modalità organizzative.

In particolare:

  • la partecipazione è riservata ad un massimo di 20 bambini , 4 gruppi da 5 bambini ciascuno; il servizio non sarà attivato in caso di richieste al di sotto dei 10 bambini e in questo caso i bambini saranno inseriti presso i nidi d’infanzia convenzionati.
  • Periodo di funzionamento: dal 06/07 – 31/07  di norma 2 turni bisettimanali con possibilità di iscrizione ad uno o a entrambi i turni (frequenza minima 2 settimane)
  • Fascia oraria di funzionamento: tempo pieno (8.30 -16.00), part time (8.00-13.30) con individuazione ingresso ed uscita distinti per ciascun gruppo (possibilità di orari differenziati: ingresso dalle 8.00 alle 8.30 – uscita dalle 13.00 alle 13.30 per il part time e ingresso dalle 8.30 alle 9.00 – uscita dalle 15.30 alle 16.00 per il tempo pieno).

“Nel caso di domande superiori alla ricettività – recita la delibera di Giunta – dovranno essere tenuti in considerazione, anche in relazione al contesto socio-economico territoriale, nel rispetto di eventuale regolamentazione degli Enti locali, alcuni criteri di priorità per l’accesso alle attività estive: la precedente iscrizione a servizi educativi per la prima infanzia temporaneamente sospesi a seguito dell’emergenza Covid-19; la condizione di disabilità della bambina o del bambino; la documentata condizione di fragilità del nucleo familiare di provenienza; impegni lavorativi dei genitori”.

La Giunta delibera di “procedere alla realizzazione dei servizi estivi per la fascia di età 9 – 36 mesi a decorrere dal 06/07/2020 fino al 31/07/2020, in ossequio alle disposizioni nazionali contenute nel citato D.P.C.M. 11 giugno 2020 e di quelle regionali contenute nella citata Ordinanza n. 111 del 15/06/2020, rivolti ai bambini già frequentanti i servizi educativi per la prima infanzia per complessivi 50 posti così determinati: nido d’infanzia Parco – 20 posti (riservati agli utenti dei servizi educativi San Carlo e Parco); Nidi d’infanzia privati convenzionati – 30 posti.

La quota di contribuzione sarà pari ad € 390,00 per la frequenza del servizio a tempo pieno e € 260,00 per la frequenza part time. In caso di richiesta di servizio per un numero di settimane inferiore a 4 la quota di contribuzione sarà riproporzionata in misura corrispondente. In caso di frequenza contemporanea di due o più figli al CRE del Nido d’infanzia si applicherà la riduzione pari al 50% della quota di contribuzione dovuta per i figli successivi al primo con arrotondamento all’unità”.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013