Lite tra pastori, una denuncia a Guastalla




La contesa di un pascolo ubicato nell’area golenale del Grande Fiume è alla basa della condotta violenta di un pastore siciliano residente a Brescello ora finito nei guai. Non solo ha sconfinato “invadendo” l’area che un pastore reggiano usava come pascolo per i suoi capi, ma è andato oltre minacciando il pastore concorrente ed arrivando ad aggredirlo nonostante la presenza della Polizia locale intervenuta su richiesta della vittima. Per questo motivo i carabinieri della stazione di Guastalla, a cui il 27enne allevatore reggiano ha formalizzato la relativa denuncia, con le accuse di minaccia e lesioni personali hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia un 44enne pastore siciliano residente a Brescello.

Secondo quanto ricostruito dai carabinieri di Guastalla la vittima, proprietaria di 400 capi  ovini e con regolare autorizzazione dell’ASL di Guastalla, nel mese di marzo ha incominciato ad avere problemi con il pastore siciliano che, proprietario di circa 2000 capi ovini, dalla zona di Dosolo, nel mantovano dove faceva pascolare il suo gregge, si è spostato nel reggiano invadendo l’area di pascolo, in località Fogarino, del pastore reggiano. Dopo le prime recriminazioni del pastore reggiano il 44enne siciliano lasciava intendere di sposarsi per poi invece non solo continuare a invadere l’area “contesa” ma incominciare a minacciare di morte il pastore “concorrente” attraverso messaggi audio e scritti che inviava alla vittima sull’applicativo WhatsApp.

All’incontro chiarificatore la vittima richiedeva anche l’intervento delle Forze di Polizia la cui presenza tuttavia non placava gli animi del pastore siciliano, che approfittando di un momento in cui si trovava vicino alla vittima lo aggrediva colpendolo con un  pugno. L’uomo veniva subito fermato e riportato alla ragione. La vittima ricorreva alle cure mediche venendo giudicato con una prognosi di alcuni giorni per le lesioni riportate. Alla luce di quanto verificatosi il pastore siciliano veniva quindi denunciato per i reati di minaccia  e lesioni personali.

(immagine di repertorio)



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013