Correggio, degente aggredisce guardia giurata in ospedale: denunciato




Svegliatosi in piena notte ha preteso un caffè incominciando ad inveire contro il personale medico, sino ad arrivare ad aggredire fisicamente la guardia giurata di servizio nell’ospedale San Sebastiano di Correggio, attinta da un pugno. Ricorso alle cure mediche la guardia giurata, un 50enne residente nel reggiano, ha riportato un trauma contusivo alla spalla con una prognosi di 6 giorni. Per questi motivi i carabinieri della stazione di Correggio, che hanno curato il primo intervento e a cui il 50enne ha poi formalizzato la denuncia, a conclusione delle relative indagini hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia un 44enne napoletano residente a Reggio Emilia che si trovava ricoverato all’Ospedale San Sebastiano di Correggio.

L’origine dei fatti poco dopo le 3.30 dello scorso 21 gennaio, quando una pattuglia della stazione dei carabinieri, allertata dal personale medico dell’ospedale di Correggio, si recava presso la struttura ospedaliera in quanto era stata segnalata la presenza di un degente che, svegliatosi nel cuore della notte, assumeva un atteggiamento aggressivo nei confronti del personale medico per poi passare alle vie di fatto e aggredire fisicamente una guardia giurata, intervenuta al fine di placare la sua rabbia. Sul posto i carabinieri avevano modo di accertare che effettivamente il degente, identificato nel predetto 44enne, aveva assunto un atteggiamento minaccioso nei confronti del personale medico e sanitario presente nel reparto che gli avevano negato un caffè su sua espressa richiesta. Dalle parole l’uomo passava ai fatti aggredendo a pugni la guardia giurata intervenuta per calmarlo. Quindi l’intervento dei carabinieri di Correggio, che accertati i fatti e ricostruiti gli accadimenti, denunciavano il 44enne alla Procura reggiana per il reato di lesioni.