Doppia celebrazione a Sassuolo per il Giorno della Memoria


Sassuolo ha celebrato la Giornata della Memoria con un doppio appuntamento: presso il giardino delle Rimembranze con la posa della corona dall’oro alla lapide che ricorda le vittime della shoah e presso la sede del Liceo Formiggini dove ormai da anni ha sede il “Giardino dei Giusti”.

Come sempre è stata molto sentita e partecipata la cerimonia del Liceo in cui, ogni anno, viene consegnato ad una classe prima il compito di prendersi cura del Giardino dei Giusti: un piccolo angolo esterno alla struttura in cui vengono ricordati i modenesi nominati “Giusti tra le Nazioni” affinchè proprio attraverso le giovani generazioni prosegua la memoria ed il ricordo di chi ha avuto la forza ed il coraggio di ribellarsi alle atrocità della guerra e delle leggi razziali per perseguire il bene comune.

“Abbiatene cura ragazzi – è stato l’invito del Sindaco di Sassuolo Gian Francesco Menani ai ragazzi di prima che hanno avuto l’incarico di prendersi cura del Giardino dei Giusti – perché non è solamente un giardino, è il simbolo di ciò che l’uomo è in grado di fare, è il simbolo di quei valori e di quel cuore che ha la nostra gente anche nei momenti più difficili della nostra storia”.