Volley, Green Warriors show: 3-1 contro Martignacco


La Green Warriors Sassuolo supera 3-1 la Itas Città Fiera Martignacco, grazie quella che è probabilmente la sua miglior prestazione dall’inizio del campionato: le sassolesi vincono e convincono e trovano il loro primo successo pieno.

 

Green Warriors Sassuolo – Itas Città Fiera Martignacco (Parziali 25-21 30-32 25-23 25-17)

Sestetto tipo confermato in casa Green Warriors, con coach Barbolini che manda in campo Pincerato in cabina di regia, Malual opposto, al centro R. Fucka e Fava, in posto quattro Ghezzi e Cvetnic. Il libero è Scognamillo.

Dall’altra parte coach Gazzotti schiera Carraro in palleggio, Nwanebu opposto, al centro Rucli e Busolini, in posto quattro Fiorio e Dhimitriadhi . Il libero è Caravello.

Primo set

Parte bene la Green Warriors Sassuolo, che scappa subito avanti 3-0. Martignacco però non ci sta: prima accorcia le distanze 5-4 poi pareggia 6-6. Sassuolo allunga ancora con Fucka (8-6), ma la Itas pareggia ancora con Fiorio (8-8). Il mani out di Gehzzi vale l’11-9, ma le friulane sono sempre lì e con Carraro dai nove metri trovano il +1 (11-12). Le padrone di casa mettono la quarta e con Malual allungano fino a trovare il +5 (18-13), con coach Gazzotti che si gioca entrambi i time out a suo disposizione. Sassuolo allunga ancora con Cvetnic, mani out e 21-16. La fast di Fucka vale poi il 23-18. Due errori consecutivi in casa neroverde riportano sotto Martignacco (23-20) e questa volta e coach Barbolini a fermare il gioco. Al rientro in campo, una bomba di Nwanebu porta la Itas a -2 (23-21). La fast di Fava vale il setball (24-21): chiude Malual (25-21).

 

Secondo set

Il secondo set nasce sotto il segno dell’equilibrio (4-4), poi Sassuolo trova l’allungo vincente: l’ace di Malual vale il 7-4, con coach Gazzotti che richiama le sue in panchina. La Itas ci prova con Fiorio (7-6), ma la Green Warriors allunga ancora: ace di Cvetnic e 9-6. Sassuolo allunga ancora e con Cvetnic trova il +4 (14-10). Martignacco però non si perde d’animo: l’ace di Nwanebu vale il -1 (16-15) e questa volta è coach Barbolini a fermare il gioco. Con l’attacco di seconda di Pincerato, la Green Wariorrs allunga ancora (18-16): il +4 arriva sul 20-16, con coach Gazzotti che ricorre al secondo time out a sua disposizione. Le friulane però non demordono e trovano il pareggio sul 21-21 e poi allungano 21-23 con Nwanebu. Sempre lei firma il punto del 22-24. La bomba di Malual annulla tutto e si va ai vantaggi: le due squadre regalano un grande spettacolo al pubblico del Palapaganelli, con Martignacco che al settimo setball chiude 30-32 al termine di una vera e propria maratona.

 

Terzo set

Anche l’avvio di terzo set è caratterizzato da grande equilibrio (3-3): è il turno al servizio di Rucli a spezzarlo, con la Itas che trova il +3 (3-6). Subito un cambio tra le fila sassolesi, con Mambelli dentro per Ghezzi. Sassuolo ci prova con Cvetnic (5-6), ma le ospiti allungano ancora: l’attacco di Fiorio al termine di uno scambio lungo vale il 5-9. Sassuolo però non ci sta e con Mambelli accorcia le distanze (10-11): il pareggio arriva sul 12-12. Martignacco scappa ancora e si porta avanti 14-18, con coach Barbolini a fermare il gioco. L’ace di Nwanebu vale poi il 15-20: tutto sembra ormai fatto per le ospiti, ma la Green Warriors non ci sta, approfitta degli errori in casa Itas e pareggia 22-22. Il muro di Malual su Fiorio vale il setball: il primo lo annulla Rucli – muro su Malual – ma al secondo tentativo l’opposto sassolese non fallisce e chiude 25-22.

 

Quarto set

Galvanizzata dalla vittoria di un set che sembrava ormai perso, la Green Warriors parte subito forte e si porta avanti 5-1 con due ottime giocate di Fava. Martigancco ci prova con Nwanebu (6-4) ma Sassuolo allunga ancora 10-5, con coach Gazzotti che manda in campo Dhimitriadhi per Giugovaz. Il muro di Mambelli vale il 13-7 ed il primo time out in casa Martignacco. Due ottime giocate di Cvetic regalano a Sassuolo il 17-11 prima ed 21-13 poi. Il buon attacco di Mambelli vale poi il 23-15: chiude Cvtenic, 25-17.