La parola agli under 30 con “YoungER Community Days”, festival della Regione Emilia-Romagna


Grande festa a Ravenna per gli “YoungER Community Days”, venerdì 18 e sabato 19 ottobre alle Artificerie Almagià e negli spazi del Darsena PopUp. La parola passa agli under 30 dell’Emilia-Romagna: seminari, incontri di riflessione ma anche tornei di Beach Volley, premiazioni e un concorso Rap animeranno la due giorni dedicata ai giovani.

Il festival, organizzato dall’assessorato alla Cultura e alle Politiche giovanili della Regione, in collaborazione con i Comuni di Ravenna, Modena, Reggio Emilia, Bologna e Piacenza, vedrà ragazze e ragazzi di tutta la regione portare il proprio punto di vista sul progetto YoungERcard dialogando, tra gli altri, col presidente dell’Emilia-Romagna Stefano Bonaccini e l’assessore regionale alla Cultura, Massimo Mezzetti, in tema di politiche regionali e interventi a favore delle giovani generazioni (venerdì 18 ottobre dalle ore 18).

La Regione è “YoungER”, come recita il claim della campagna informativa dei servizi a disposizione dei ragazzi e ragazze under 30 in possesso delle YoungErcard. E lo testimonia con finanziamenti crescenti a spazi e servizi che, nel piano triennale (2019-21) appena varato, hanno superato i 4 milioni di euro, di cui 1,2 milioni destinati a investimenti. I finanziamenti sono destinati ad iniziative promosse dagli enti locali, che vedono i giovani protagonisti.

Il festival si tiene a conclusione del lungo viaggio del team del camper YoungER che, partito da Piacenza, ha testimoniato lungo 35 tappe le esperienze di volontariato dei giovani iscritti alla YoungERcard, più di 60mila in Regione. Il racconto del viaggio con interviste video sarà al centro di un documentario.

Nel corso delle due giornate verrà allestito uno spazio, a cura dell’Informagiovani di Ravenna, che rilascerà le tessere YoungERcard a tutte le ragazze e i ragazzi che ne faranno richiesta. Agli iscritti verranno consegnate delle borracce YoungERcard, iniziativa voluta dall’Assessorato alle Politiche Giovanili della Regione e realizzata in collaborazione con il Comune di Reggio Emilia per contribuire a tutelare l’ambiente.

Il programma del festival
Il Festival prende il via il 18 ottobre alle ore 10,30 con un incontro seminariale sullo scambio di buone pratiche legate alla progettazione di azioni e interventi rivolti ai giovani. I lavori proseguiranno durante tutto l’arco della mattinata con i rappresentanti dei Comuni e dei ragazzi che racconteranno le esperienze realizzate sul territorio regionale. Previsto anche un confronto tra giovani, operatori e rappresentanti istituzionali in merito ad alcune esperienze innovative finanziate dalla Regione come il Giù di Festival (Unione Terre d’Acqua), il progetto Lavori in Comune (Comune di Ravenna), il Laboratorio Avanzato di Cittadinanza (Comune di Reggio Emilia) e l’iniziativa YoungER Smart Life (Comune di Modena).

Nel pomeriggio dalle ore 14, presso Darsena PopUp, si svolgeranno attività di carattere aggregativo e sportivo con tornei di beach volley e tennis, dimostrazioni di skate e parkour, basket e un contest di rap.

Il Torneo 2×2 di BeachVolley si svolge in collaborazione con l’associazione Power Beach, dalle ore 14 alle ore 17.30. Ogni partita sarà composta da un solo set, con massimo 36 partecipanti (pari a 18 squadre).  Le attività e i tornei sono esclusivamente riservati a giovani under 30. I vincitori del torneo avranno come premio due fantastiche cuffie della Marshall Amplification. Per iscriversi basta compilate il modulo al link: http://bit.ly/2MiWYGx.

All’interno del programma del festival YoungER Community Days si svolgerà, in collaborazione con il Cisim di Lido Adriano, il contest di brani rap “Fogli Bianchi”. L’evento prevederà come ospiti nel mixtape Moder e Nox. Il vincitore verrà decretato da una giuria selezionata composta da Dj Nersone aka Ciccio B, Andrea Zesta Ferrari, Max Penombra. Per partecipare è necessario portare 4 brani originali con base (massimo 15 partecipanti). Arrivo alle ore 14,30 per consegna delle basi. L’inizio del contest è previsto alle ore 15.

L’incontro con il presidente Bonaccini
Dalle ore 18,00 sempre al PopUp si svolgerà un incontro con il presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini e il sindaco di Ravenna, Michele de Pascale.

Sarà un momento in cui i giovani porranno domande e si confronteranno direttamente con le istituzioni. Nell’occasione i ragazzi di Radio Immaginaria, la webradio degli adolescenti emiliano-romagnoli, racconteranno il viaggio che hanno svolto da Bologna a Stoccolma per indagare le origini della rivoluzione verde messa in moto da Greta Thunberg, e per raccontare i luoghi dove è iniziata la protesta che ha cambiato il ruolo degli adolescenti nei confronti di ambiente e futuro. Prenderanno la parola anche i cinque ragazzi che hanno attraversato l’Emilia-Romagna con il camper YoungER per incontrare i tanti giovani che qui svolgono esperienze di volontariato e attività di protagonismo giovanile legate alla YoungERcard.

L’incontro sarà coordinato da Gianni Gozzoli di Radio Sonora, webradio dell’Unione della Bassa Romagna, e vedrà la partecipazione anche dei giovani di altre webradio presenti in Emilia-Romagna.

Alle ore 20,30 presso Artificerie Almagià si terrà la premiazione da parte del sindaco di Ravenna, Michele De Pascale e dell’assessore al Volontariato, Gianandrea Baroncini dei ragazzi che hanno partecipato all’ottava edizione del progetto di volontariato e cittadinanza attiva “Lavori in Comune”. I 700 partecipanti, dai 14 ai 19 anni, coinvolti nell’iniziativa sono invitati con le loro famiglie per la festa conclusiva e il ritiro degli attestati, utili per il riconoscimento dei crediti formativi. Nell’occasione verranno proiettati filmati e si terranno le esibizioni delle band giovanili frutto di alcuni dei laboratori ai quali i ragazzi hanno partecipato dal 17 giugno al 6 settembre. Promosso dall’assessorato al Decentramento, il progetto è sostenuto dai dirigenti scolastici delle scuole secondarie e realizzato con la collaborazione di numerosissimi soggetti pubblici e privati, del mondo dell’associazionismo, dei servizi e del volontariato, nonché di singole persone iscritte all’albo comunale dei volontari e delle volontarie. Hanno partecipato a quest’ultima edizione 50 soggetti fra enti, associazioni, comitati cittadini, pro loco, tutor e volontari.

I 64 laboratori proposti, per un totale di 112 settimane di attività, ha registrato un incremento rispetto a quelli delle precedenti edizioni, dovuto al maggiore coinvolgimento di associazioni ed enti.

Seconda giornata del festival
Il 19 ottobre sarà invece caratterizzato da un incontro seminariale dedicato principalmente alla comunità degli adulti che operano a contatto con adolescenti e giovani del territorio. Sono previsti alcuni interventi a cura di Fondazione Minotauro di Milano, di Matteo Lancini e Loredana Cirillo e dell’Agenzia Nazionale Giovani.

Dalle ore 14,00 la sessione pomeridiana dei lavori proseguirà con cinque tavoli di confronto tematico condotti da referenti ed esperti attorno alle parole chiave: lavoro, sport e salute, sociale e volontariato, ambiente e cittadinanza e partecipazione, a cui seguirà una restituzione in plenaria di quanto emerso dai singoli tavoli e la fine dei lavori. Il programma on line su www.giovazoom.it.