Modena, l’Assessora Baracchi al lavoro con i dirigenti scolastici


Prima riunione operativa della nuova assessora all’Istruzione Grazia Baracchi con i dirigenti degli Istituti comprensivi di Modena incontrati, insieme alla dirigente dell’ufficio scolastico regionale-Ufficio VIII Silvia Menabue, martedì 16 luglio negli uffici di via Galaverna, sede appunto del Settore.

Lontano dall’essere solo l’occasione per conoscersi, il Tavolo, i cui lavori sono stati avviati contestualmente alla nascita dei dieci Istituti Comprensivi, è stato soprattutto un momento di confronto su diverse questioni di particolare importanza per la scuola modenese: dal futuro della formazione dei docenti alla carenza di dirigenti scolastici, forse mai come ora fonte di preoccupazione, ugualmente a quella relativa all’assegnazione degli insegnanti; dal monitoraggio dell’andamento delle iscrizioni ormai concluse, ai risultati del progetto Screening letto scrittura per l’individuazione precoce dei disturbi specifici per l’apprendimento.

L’assessora Baracchi ribadisce innanzitutto “l’importanza di mantenere, rafforzare e costruire la rete scolastica cittadina” formata da tutti gli Istituti comprensivi e dal Comune, non solo attraverso il Memo e l’Istruzione, ma anche con settori, come lo Sport, le Pari opportunità, la Smart city e l’Ufficio delle Sicurezze, che impegnano risorse per la scuola. “Una rete che – ha sottolineato – occorre continuare a rinsaldare e ad allargare ad altri soggetti, come l’Università e le associazioni del Terzo settore, perché solo in questo modo si ottimizzano e si fanno fruttare risorse e conoscenze, anche davanti al preoccupante calo dei trasferimenti statali che si prospetta in ambiti fondamentali come la formazione dei docenti”.

“E nella costruzione della rete – sottolinea Baracchi – un ruolo preponderante l’hanno i dirigenti scolastici”, a questo proposito l’assessora ha ricevuto dalla Menabue rassicurazioni sul fatto che a settembre ci saranno le assegnazioni da concorso dei nuovi dirigenti, in modo da risolvere, se non in toto, almeno in buona parte, l’annoso problema dei posti vacanti.

“Con i dirigenti confermati in questi giorni dall’Ufficio scolastico regionale e con i nuovi che arriveranno –continua Baracchi – continueremo a lavorare anche in vista della nuova convenzione sulla formazione dei docenti e di quella sul programma di Screening letto scrittura, che vorremo sempre più rispondente alle richieste degli insegnanti e quindi funzionale all’inclusione e al successo scolastico degli studenti: temi sui quali l’amministrazione comunale c’è e conferma il proprio impegno, anche in termini di risorse”.