Sono 250 i delegati del sindacato chimici-ceramisti-tessili-energia Filctem/Cgil di Modena che si danno appuntamento martedì prossimo 14 novembre nell’Attivo provinciale per presentare le linee guida sulla contrattazione aziendale e territoriale elaborate dopo i seminari formativi dei mesi scorsi e dopo le sperimentazioni degli ultimi anni nelle contrattazioni aziendali del modenese. L’incontro e i passati seminari hanno messo al centro la responsabilità sociale dell’impresa e come questa possa concretizzarsi in iniziative sia nell’ambito della contrattazione aziendale che territoriale per migliorare le condizioni per i lavoratori  dell’impresa, ma anche in termini di ricadute positive per il territorio dove ha sede e agisce l’impresa.
Inserire nella contrattazione la responsabilità sociale d’impresa significa, ad esempio, parlare di certificazione ambientale per la riduzione delle emissioni in atmosfera, per la corretta gestione e smaltimento rifiuti, l’attuazione di risparmio energetico interno (riciclo del fumi). Ma anche di migliorare la qualità del lavoro con azioni per il rispetto dei tempi di vita e lavoro, introducendo nuovi servizi di welfare (assistenza ai familiari, sanità integrativa, asili nido aziendali aperti al territorio, ecc…), e significa anche riduzione dei trasporti casa-lavoro, contrattando ad esempio il car pooling o migliorando il trasporto collettivo pubblico.

Il progetto innovativo sarà presentato nella mattina di martedì 14 novembre (ore 9.30-13) presso la sede Cgil di Modena e vedrà la partecipazione oltre che dei delegati, di funzionari e sindacalisti Filctem/Cgil. Sono previsti interventi di Claudio Tonelli e Antonino Carlo, funzionari Filctem/Cgil, Roberto Righi segretario Filctem/Cgil Modena e Manuela Gozzi segretaria Cgil Modena.
Le conclusioni sono affidate al segretario generale nazionale della Filctem/Cgil Emilio Miceli.



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013