Sabato a Poviglio le riprese del film “Stato di ebbrezza”


Partiranno da Poviglio le riprese in terra reggiana del lungometraggio della Stemo Production, dal titolo (ancora provvisorio) “Stato di ebbrezza”. Sabato pomeriggio la troupe girerà le riprese del film a Poviglio, mentre da domenica a martedì il film verrà girato a Reggio Emilia.

Poviglio è il paese natio del personaggio protagonista, Maria Rossi, che ha scritto il soggetto traendo spunto dalla propria storia personale. Interpretata sul set da Francesca Inaudi, al suo fianco la Stemo ha scelto un cast d’eccezione: Andrea Roncato nelle vesti del padre di Maria e Melania Dalla Costa nelle vesti di Beatrice, una delle compagne di sventura della protagonista, costrette nella stessa casa di cura a conoscersi, per poi viversi in un’amicizia indimenticabile. Ed ancora Sergio Troiano nei panni del fratello di Maria, Antonia Truppo nei panni di Lidia, Elisabetta Pellini in quelli di Luisa,  Mietta nella parte di Rosa, Marco Cocci nei panni di Brando, sono solo alcuni dei nomi che stanno calcando le scene del film.
Il regista Luca Biglione e il pluripremiato direttore della fotografia Blasco Giurato, la cui fama è partita con una nomination guadagnata al fianco di Giuseppe Tornatore per il capolavoro Nuovo Cinema Paradiso, stanno traducendo, per la settima arte, una sceneggiatura d’autore a sfondo sociale, nata da una storia vera. Amicizia, amore familiare e non, dolore ma anche vittoria sulle avversità, fanno di questa comedy una scommessa che la Stemo vuole vincere nelle sale già a settembre prossimo.

Il film tratta la problematica dell’alcolismo, argomento molto delicato e grandissima piaga sociale dei nostri tempi. Non si parla di emarginazione ne’ di famiglia borderline ma di fragilità individuale incapace di affrontare i grandi dolori della vita. Di rimando, una terra sana dove le istituzioni funzionano, dove l’assistenza socio sanitaria risponde in modo puntuale alle esigenze del malato e della famiglia. Una famiglia che sa amare e capire e soprattutto non giudica. Questo sapiente mix ha salvato Maria dal tunnel spietato dell’alcolismo e le ha dato anche la voglia di riprendere in mano la sua vita e non solo. Il soggetto, raccontato con i toni della commedia e con il passo ironico e sagace di una consumata cabarettista, è frutto non soltanto della sua esperienza personale, ma anche della sua vena artistica.

“Ospitare una produzione cinematografica – spiega il sindaco di Poviglio Giammaria Manghi — porta con sé, oltre alla narrazione dell’ambiente e delle opportunità che offre, un significato culturale e di promozione del territorio. Siamo orgogliosi di ospitare a Poviglio la nostra concittadina Maria Rossi e questa nuova produzione che può aiutarci anche ad acquisire consapevolezza di quello che noi stessi, insieme al nostro territorio, ai servizi, alla comunità, rappresentiamo. Mi auguro che vi siano sempre più ragioni positive per essere sempre fieri di ciò che siamo”.

Le riprese in terra povigliese interesseranno il centro e non solo: la troupe girerà infatti in piazza Umberto I, via Milano, via Corelli e tra via Marconi, via Bertona e via Fontanese, che nel corso della giornata di sabato 25 verranno chiuse al traffico.