LN: “Quanti bambini castelfranchesi e del distretto sanitario non sono stati vaccinati? Quali iniziative saranno adottate?”




vaccinazione3“L’Istituto Superiore di Sanità ha recentemente lanciato un allarme sul calo delle vaccinazioni in età pediatrica ed ha posto l’attenzione sul rischio derivante dal rifiuto dei genitori di vaccinare i propri figli. Al di sotto di una certa soglia di immunizzazione collettiva, infatti, ad essere esposti non sono solo i soggetti non vaccinati ma anche quei bambini e quegli adulti immunodepressi che non possono proprio vaccinarsi. Dal momento che negli istituti scolastici i bambini non vaccinati, quelli vaccinati e quelli immunodepressi vengono a contatto ecco quindi che alcuni genitori, attraverso una petizione lanciata da una mamma di Cesena, chiedono al Ministero della Salute di rendere obbligatorie le vaccinazioni per l’accesso alle strutture scolastiche.

I vaccini pediatrici attualmente in circolazione sono in parte obbligatori per legge (quelli contro difterite, tetano, poliomielite, epatite B) ed in parte facoltativi (pertosse, Haemophilus influenzae, morbillo, rosolia, parotite, l’antipneumococcico, l’antimeningococco C, l’antivaricella, antinfluenzale e il vaccino contro il Papilloma Virus per le ragazze).

Le vaccinazioni pediatriche hanno permesso negli anni di sradicare patologie gravi ma è fondamentale non abbassare la guardia: i flussi migratori e lo scetticismo crescente fra le famiglie rischiano di vanificare decenni di prevenzione capillare. L’allentamento degli standard di immunizzazione della popolazione ha, infatti, prodotto il ritorno di patologie che sembravano ormai definitivamente “scomparse”: solo alcuni giorni fa è deceduta a Bologna una bimba per pertosse.

Nel contesto della riforma del Titolo V della Costituzione che ha concesso maggiore autonomia agli organismi regionali, la maggior parte di questi ha scelto di togliere le sanzioni a quei genitori che rifiutano di far vaccinare i propri figli.

Anche l’Assessore Regionale Emilia Romagna alla Sanità ed altri hanno espresso la loro preoccupazione per il calo delle vaccinazioni arrivando a pensare di reintrodurre “sic et sempliciter” la segnalazione al Tribunale dei Minori di quei genitori che non vaccinano i figli.

Per conoscere qual è la situazione a Castelfranco Emilia e nel Distretto Sanitario, abbiamo presentato una specifica interrogazione per sapere, distintamente per tipologia di vaccino pediatrico, quanti sono i bambini che avrebbero dovuto/potuto vaccinarsi e quanti effettivamente lo abbiano fatto.  Abbiamo anche chiesto al Sindaco se e quali iniziative intende adottare sia per diffondere la “cultura e l’importanza collettiva delle vaccinazioni” e se ritiene giusto “sanzionare o far sanzionare” quei genitori che omettono di vaccinare i figli.

Come al solito, il nostro intervento vuole essere una sollecitazione alla Giunta Reggianini…….. Attendiamo risposte ed azioni”.

(Cristina Girotti Zirotti, Capogruppo Lega Nord Padania)



PER LA TUA PUBBLICITA' 0536807013