Terminato il lavoro dei VOS sassolesi lungo il Po


2E’ terminato ieri sera, giovedì 20 novembre, il lavoro dei Vos, Volontari della Sicurezza di Sassuolo in aiuto alla Protezione Civile di Reggio Emilia per le popolazioni a rischio allagamento per la piena del fiume Po. Da domenica 16 novembre e fino a ieri sera, sono stati 22 in totale i sassolesi coordinati da Anselmo Torelli che, a bordo del van messo a disposizione dall’Amministrazione comunale, si sono recati tra Guastalla e Luzzara.

Quattro Volontari della Sicurezza, domenica 16 novembre, erano a Guastalla per riempire i sacchetti di sabbia a sicurezza delle abitazioni e degli argini.

Otto volontari, poi, sono tornati a Guastalla, martedì 18 novembre in un’operazione di controllo degli argini.

Il giorno dopo cinque volontari della sicurezza si sono recati a Luzzara per tenere monitorati gli argini del fiume e per un’operazione di sicurezza sulle zone evacuate e delimitate dalle transenne.

Sempre cinque volontari, infine, nella giornata di ieri erano ancora a Luzzara per sovrintendere e controllare argini e transennature.

“Il lavoro dei Volontari della Sicurezza – ha commentato il Sindaco Claudio Pistoni – ancora una volta si è dimostrato non solo determinante, ma grande anche e soprattutto dal punto di vista umano e solidale: il nome di Sassuolo, come in occasione del terremoto e delle alluvioni nella bassa modenese, come a Genova piuttosto che a Parma o a Lucoli, è stato sinonimo di capacità, impegno e solidarietà. Tutto questo grazie al lavoro straordinario e volontario dei Vos a cui va il più grande ringraziamento a nome di tutta la città di Sassuolo”.