A Castelnovo Monti ladro tradito dalla propria “notorietà”


supermercatoQuando sono arrivati il ladro era fuggito, ma ai carabinieri di Castelnovo Monti è bastato vedere il filmato che riprendeva il ladro durante il raid furtivo negli uffici di un supermercato, per riconoscerlo e assicurarlo alla giustizia. Con l’accusa di furto aggravato i militari hanno denunciato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Reggio Emilia un 27enne disoccupato abitante a Villa Minozzo. Secondo la ricostruzione investigativa, supportata dalle riprese del sistema di videosorveglianza, l’odierno indagato “armato” di carrello si è introdotto all’interno di un supermercato di Castelnovo Monti fingendo di essere un normale cliente. Il suo obiettivo erano gli uffici ed in particolare il cassetto dove era custodito il danaro utilizzato come riserva di cassa. Per ben tre volte è riuscito ad entrare ed uscire dagli uffici e tutte le volte ha intascato i soli costituiti da monete per circa 500 euro. Certo di non essere stato visto, dopo essersi impossessato del danaro guadagnava l’uscita dileguandosi. Quando il responsabile del supermercato si è accorto del furto ha chiamato i Carabinieri del paese che al riguardo hanno avviato le indagini.

In prima battuta i militari hanno analizzato le immagini del sistema di videosorveglianza appurando l’azione furtiva del giovane immediatamente riconosciuto dai Carabinieri, in quanto “noto” come un giovane pregiudicato per reati specifici abitante in altro comune. I giovane veniva ripreso per ben tre volte entrare e uscire dall’ufficio del responsabile del supermercato da dove asportava il danaro custodito n un cassetto e costituente la riserva di cassa. Alla luce di quanto sopra il giovane veniva denunciato alla Procura reggiana in ordine al citato riferimento normativo violato.