Martedì 29 il Congresso del circolo comunale PD di Casalgrande


Si è svolto nella serata di martedì 29 ottobre il congresso del circolo comunale di Casalgrande, nella sala Incontro di piazza Ruffilli. L’assemblea ha visto, sul dato provinciale, l’affermazione di Giammaria Manghi che, sui 164 votanti, ha ottenuto 104 voti, pari al 63,41 per cento, eleggendo tre delegati che sono Andrea Rossi, Alda Iori e Marco Cassinadri. Roberta Ibattici ha ottenuto 37 voti (22,56 per cento), esprimendo come delegato Simonetta Mammi, e Costa 22 voti (13,41 per cento). Restano da assegnare due delegati, in base al sistema dei resti sul collegio provinciale.

La serata è stata aperta dal sindaco di Scandiano Alessio Mammi (per Manghi segretario), il segretario di San Martino in Rio Matteo Panari (per Costa segretario), e la candidata alla segreteria provinciale Roberta Ibattici, i quali hanno illustrato le rispettive posizioni.

Come segretario di circolo, è stata eletta l’unica candidata per il circolo comunale Marzia Filippini, con 158 voti (98%), due schede contrarie e quattro bianche. Marzia ha quarantasette anni, è sposata, ha due figlie, ed è impegnata professionalmente nell’azienda artigiana del marito.

Tra gli intervenuti, anche il sindaco Andrea Rossi, il quale ha ringraziato Alda e ha fatto i migliori auguri a Marzia per l’onere di cui si prende carico. Rossi ha ricordato le ragioni della scelta a sostegno di Giammaria Manghi, legate all’esperienza del sindaco di Poviglio che sarà utile ad affrontare le prossime sfide, e la sua conoscenza del partito che sarà necessaria al processo di riforma.

Per la neoeletta Marzia Filippini: «Mi sono sentita in dovere di mettermi a disposizione del partito, anche perché vi è stata una richiesta da parte di tutte le componenti che hanno visto in me una figura di garanzia. Mi sento quindi il candidato di tutto il Partito Democratico di Casalgrande, indipendentemente dalle varie correnti in esso contenute».

Per Alda Iori, che lascia la guida del Pd casalgrandese dopo sei anni: «Abbiamo vissuto anche sette bellissime edizioni della festa del Pd di Villalunga, evento che ha goduto di un costante crescendo: un importante appuntamento di incontro e confronto dell’estate casalgrandese non solo per i militanti ma per tutto il paese e non solo.

Un appuntamento che va preparato con impegno durante tutto l’anno e per il quale dobbiamo ringraziare quei volontari che tutti i giorni dedicano impegno e passione per questo fondamentale appuntamento che a Casalgrande ci consente di provvedere al sostegno economico del Pd durante l’anno. Dal mio punto di vista abbiamo percorso un piccolo tratto di strada, abbiamo superato e affrontato alcune curve pericolose e mi auguro che le scelte future segneranno un ulteriore passo in avanti e un rafforzamento del Pd a Casalgrande».